Willy Lindwer

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Willy Lindwer (1946 – vivente), scrittore, giornalista e documentarista olandese.

Gli ultimi 7 mesi di Anna Frank[modifica]

  • La fama di Anna Frank è cresciuta fino a fare della sua persona un simbolo della seconda guerra mondiale. Il Diario di Anna è stato pubblicato in una cinquantina di paesi e il suo nome è andato ben oltre i confini dei Paesi Bassi, assumendo un significato assoluto per quanto riguarda la seconda guerra mondiale. Molte volte il Diario di Anna, scritto durante il periodo trascorso nell'«alloggio segreto» tra il 12 giugno 1942 e il primo agosto 1944, è stato portato sulle scene, mandato in onda come dramma televisivo o rappresentato come film per il cinema. (introduzione)
  • Nel film e in questo libro prendono la parola donne che, come Anna, erano a Westerbork, Auschwitz-Birkenau e Bergen-Belsen e ci si fa un'idea di quello che accadeva in quel periodo, durante gli stessi trasferimenti e nelle stesse baracche dove si trovava Anna. (introduzione, p. 16)
  • Continuare a raccontare sembra purtroppo una necessità: fascismo, neonazismo, discriminazione razziale e antisemitismo sono sempre all'ordine del giorno. Persino l'autenticità del diario viene messa in dubbio da qualcuno. (introduzione, p. 20)

Bibliografia[modifica]

  • Willy Lindwer, Gli ultimi 7 mesi di Anna Frank (De laatste 7 maanden. Vrouwen in bet spoor van Anne Frank), traduzione di Franco Paris, Prefazione di Elio Toaff, TEN, 1989. ISBN 88-8183-078-7

Altri progetti[modifica]