Adelaide di Susa

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Adelaide di Torino)
Jump to navigation Jump to search
Adelaide di Susa in un dipinto conservato nella Reggia di Venaria Reale

Adelaide di Susa, conosciuta anche come Adelaide di Torino (1016–1091), margravia di Torino e contessa consorte di Savoia.

Citazioni di Adelaide di Susa[modifica]

  • Adelaide di Susa, alla considerazione che le davano il potere e la ricchezza, aggiungeva un'attitudine grande per governare, e il marito[1] lasciò volentieri, ancora vivente, ogni autorità in mano di una Principessa sì degna di tutta la considerazione, e alla quale doveva una sì bella successione[2]; sicché la Reggenza non la trovò niente affatto digiuna delle cose di Stato. (Gemma Giovannini)
  • Chi era dunque Adelaide di Torino? Un'effigie dell'incisore settecentesco Pietro Palmieri propone un volto nobile, dai lineamenti eleganti, con lunghi capelli mossi che conferiscono giovanilità ad un aspetto solenne. [...]. Certamente, essa fu un personaggio di spessore, energica, attiva, determinata, protagonista di una stagione storicamente «forte», l'età di Enrico IV e di Ildebrando di Soana (papa Gregorio VII), l'età dell'Europa cristiana divisa dalla lotta per le investiture, infiammata dal misticismo che di lì a poco avrebbe ispirato i crociati, scossa dal contrasto fra i vescovi riformatori e antiriformatori: senza la vitalità della contessa, non si spiegherebbe la sopravvivenza del potere famigliare su territori tanto estesi, in un'epoca in cui la minore età di un erede o la scomparsa improvvisa di un signore scatenavano l'irrequietezza dell'aristocrazia minore. (Gianni Oliva)
  • Donna di sensi magnanimi e virili, degna nipote di Arduino[3], da cui direttamente discendeva, aveva passato, dicesi, gran parte dell'adolescenza fra le armi, viste da vicino la guerra e le stragi, cinte essa pure armi e corazza, ed erasi sentita rinforzare gli spiriti alla speranza e all'ardire, e trasportare del tutto alle imprese e alle vittorie militari. (Gemma Giovannini)
  • Ultima degli Arduinici, ma anche prima dei Savoia, Adelaide è donna che segna il suo tempo: quando la morte la coglie, il 19 dicembre 1091, può vantare trent'anni di abile protagonismo politico, un territorio complesso su cui ha saputo mantenere l'egemonia, un'affermazione politica ai massimi livelli. È attraverso di lei, acquisita alla famiglia con il matrimonio di Oddone[1], che i Savoia vengono proiettati nella grande politica internazionale. (Gianni Oliva)

Note[modifica]

  1. a b Oddone di Savoia (1023–1057), conte di Savoia e conte d'Aosta, secondogenito di Umberto I Biancamano.
  2. La Marca di Torino, detta anche Marca di Susa o Marca Arduinica.
  3. Arduino III, detto Arduino Glabrione o Arduino il Glabro (930–976), primo signore della Marca di Torino.

Altri progetti[modifica]