Al 2022 le opere di un autore italiano morto prima del 1952 sono di pubblico dominio in Italia. PD

Ambrogio Contarini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Prima pagina di Viaggio al signor Usun Hassan re di Persia

Ambrogio Contarini (1429 – 1499), ambasciatore ed esploratore italiano.

Viaggio al signor Usun Hassan re di Persia[modifica]

Incipit[modifica]

Questo e el Viazo de misier Ambrosio contarin ambasador de la illustrissima signoria de Venesia al signor Uxuncassam re de Persia.

Citazioni[modifica]

  • Parti di Venesia come dito adi XXIII febr. MCCCCLXXIII, et in mia compagnia hebbi il uenerabel pre Stefano testa in logo de mio Capelan et Cancelier, Dimitri da Setines mio Truciman, Maphio da Bergamo et Zuanne Ungareto per mei seruitori. Tutti cinqui uestiti de grossi panni alla Todescha. Et li denari portai cum mi cusiti in li Zuponi de dicto pre Stefano, et io che non era senza affanno montai in barcha cum li sopraditti quattro et andai a Sancto Michiel da Moram doue oldissemo messa. (carta a2r)
  • Adi XXV de li partissemo et la sera uenimo a una uilla chiamata Aitomir tutta de legnami cum lo suo Castello. Et de li partimo. Et tutto el di XXIX camminando per boschi molti pericuolsi de ogni condition; non trouando la sera alozamento dormissemo in dicti boschi senza cosa alchuna da manzar. Et mi conuenne tutta la nocte far la guarda. (carta a3v)

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]