Annibale Maria Di Francia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Annibale Maria Di Francia (1851 – 1927), presbitero e santo italiano fondatore delle congregazioni dei Rogazionisti del Cuore di Gesù e delle Figlie del Divino Zelo.

Preghiere al Signore[modifica]

  • Che cosa sono questi pochi orfani che si salvano e questi pochi poveri che si evangelizzano dinanzi a milioni che si perdono e sono abbandonati come gregge senza pastore? ... Cercavo una via d'uscita e la trovavo ampia, immensa in quelle adorabili parole di nostro Signore Gesù Cristo: Rogate ergo dominum messis. Allora mi pareva di aver trovato il segreto di tutte le opere buone e della salvezza di tutte le anime.
  • Chi non prega, sappia che quelle grazie non sono per lui saranno per un'altra anima, che le saprà domandare.
  • La più grande misericordia che il buon Dio fa ad un popolo, è quella di mandargli eletti sacerdoti, come la più grande misericordia fu quella di mandare Gesù sulla terra.
  • La vita interiore, l'unione con Dio, lo zelo, la carità, la sete delle anime, offrono una grande arma all'uomo di Dio.
  • Quest'arma con cui tutto si vince, questa chiave d'oro che apre i tesori della divina grazia, è la preghiera.
  • Senza questo fuoco interiore, che si chiama vita spirituale, orazione, preghiera, penitenza, che si chiama commercio della creatura col Creatore, unione amo-rosa dell'anima con Dio nessun'opera veramente buona può prodursi.

Bibliografia[modifica]

  • Annibale Maria Di Francia, Preghiere al Signore (1873-1912), Editrice Rogate, 2007

Altri progetti[modifica]