Antonio Somma

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Antonio Somma (1809 – 1864), librettista e scrittore italiano.

Un ballo in maschera[modifica]

  • Fuggi, fuggi: per l'orrida via | Sento l'orma dei passi spietati. (II, 3)
  • E sei tu che macchiavi quell'anima, | La delizia dell'anima mia... | Che m'affidi e d'un tratto esecrabile | L'universo avveleni per me! | Traditor! che in tal guisa rimuneri | Dell'amico tuo primo la fè! (III, 1)
  • O dolcezze perdute! O memorie | D'un amplesso che l'essere india! (III, 1)
  • Ve' se di notte qui colla sposa | L'innamorato campion si posa, | E come al raggio lunar del miele | Sulle rugiade corcar si sa! (II, 5)

Altri progetti[modifica]