Arvo Pärt

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Arvo Pärt

Arvo Pärt (1935 – vivente), compositore estone.

Allo specchio[modifica]

  • Io mi interesso alla sostanza della musica, l'interpretazione è già più una questione di "cosmesi". (p. 144)
  • Il molto e il molteplice mi disturbano soltanto; devo cercare l'uno. Cos'è questo uno, e come posso trovare la strada che mi conduce a esso? Esistono molte manifestazioni di pienezza, l'inutile decade. (p. 150)
  • Naturalmente si impara dai propri errori. Purtroppo però non sempre è possibile cambiare in noi ciò che vorremmo. A noi manca quella capacità degli antichi maestri, di innalzarsi e di volare. (p. 215)
  • Ogni compositore dovrebbe essere capace di legare tra loro due o tre note. Ma tra due o tre note consecutive si dispiega una vastità infinita. Una relazione può far vivere una nota, un'altra può uccidere quello che era vivo in precedenza. (p. 217)

Bibliografia[modifica]

  • Arvo Part, Allo specchio, a cura di Enzo Restagno, il Saggiatore, Milano, 2004

Altri progetti[modifica]