Brian Baker

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Brian Baker (1985 – vivente), tennista statunitense.

Citazioni di Brian Baker[modifica]

  • Dentro di me ho sempre creduto che sarei tornato, o almeno che mi avrei dato a me stesso una chance di rientrare[1]. Allo stesso tempo ero realista. Dopo così tanti interventi, non sai mai se potrai essere di nuovo in grado di giocare allo stesso livello. Ho imparato che non puoi combattere quello che non puoi controllare. Ci sono stati momenti in cui mi sono chiesto "Perché io?". Ma provi ad andare avanti e sperare che arriveranno tempi migliori.[2]
  • Mi piacciono gli aspetti individuali del tennis. Mi piace sapere di avere il mio destino nelle mani ogni giorno.[2]
  • Non vado in campo solo per giocare. Ogni volta che scendi in campo devi credere di poter vincere, altrimenti non dovresti nemmeno presentarti. Allo stesso tempo non mi metto nessuna pressione addosso. Voglio fare il mio gioco e fare il massimo per vincere. Sono fiducioso, ma so quanto velocemente tutto questo può sparire. Farò tutto quanto in mio potere perché stavolta duri a lungo.[2]
  • Per diversi anni non ho guardato un grande torneo come Wimbledon, è durissima veder giocare tennisti che io battevo regolarmente. La nota lieta? Che giocano molto bene ed hanno raggiunto grandi traguardi, chissà cos'avrei potuto fare io...[3]
  • Quando giocai con Djokovic nel 2005 pensai che stavo affrontando un mio clone, facevamo tutto uguale, costruivamo il punto sempre con il rovescio, lo battei ma di misura...[3]
  • Se sono arrabbiato per questi infortuni? Certo, è durissima. Ma succede, è la vita. Ho comunque trovato tante altre cose da fare e poi... riesco ancora a stare in piedi, non me la passo male![3]

Note[modifica]

  1. Brian Baker è stato una grande promessa del tennis mondiale nei primi anni 2000, ma una lunga serie di infortuni ne ha condizionato pesantemente la carriera.
  2. a b c Citato in Alessandro Mastroluca, "Mi piace avere il destino nelle mani", Ubitennis.com, 24 maggio 2012.
  3. a b c Citato in Marco Caldirola, La versione di Baker, Ubitennis.com, 12 gennaio 2012.

Altri progetti[modifica]