Carl Leberecht Immermann

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Carl Leberecht Immermann

Carl Leberecht Immermann (1796 – 1840), poeta e scrittore tedesco.

Citazioni di Carl Leberecht Immermann[modifica]

  • Ogni vestigio di imperatore e di impero mi commuove, dove io lo scorga. Quello Stato era pure l'unico che posasse su fondamenti tutti spirituali e pacifici.[1]
  • Solo il bene, alla lunga, è degno di considerazione.[1]

Incipit di Münchhausen: una storia di arabeschi[modifica]

«Perché mai la menzogna è un vituperevole vizio?»[2]

Note[modifica]

  1. a b Citato in Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, a cura di Gabriella Bemporad, Adelphi, Milano, 2015. ISBN 978-88-459-7704-6
  2. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Altri progetti[modifica]