Chanakya

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Rappresentazione artistica di Chanakya

Chanakya, detto anche Kautilya o Cānakya (371 a.C. – 283 a.C.), scrittore indiano.

Citazioni di Chanakya[modifica]

  • Gli occhi dei ministri permettono di vedere le debolezze altrui.[1]
  • Tutte le cose iniziano con un consiglio.[2]
  • Tutte le divinità si rallegrano, tutti i veggenti cantano, tutti gli antenati danzano, quando un ospite entra nella nostra casa.[3]

Note[modifica]

  1. Citato in AA.VV., Il libro della politica, traduzione di Sonia Sferzi, Gribaudo, 2018, p. 47. ISBN 9788858019429
  2. Citato in AA.VV., Il libro della politica, traduzione di Sonia Sferzi, Gribaudo, 2018, p. 46. ISBN 9788858019429
  3. B 7410. Citato in Dizionario delle citazioni, a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 88-17-14603-X

Altri progetti[modifica]