Chinghiz Aitmatov

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Čingiz Ajtmatov

Čingiz Ajtmatov (kirghizo: Чыңгыз Айтматов = Çıñgız Aytmatov; russo: Чингиз Торекулович Айтматов = Čingiz Torekulovič Ajtmatov) (1928 – 2008), scrittore kirghiso.

Incipit di Il battello bianco[modifica]

Aveva due favole. Una sua, di cui nessuno era a conoscenza. E l'altra, quella che raccontava il nonno. Poi, non ne rimase niente. È questa la storia.
Quell'anno aveva compiuto sette anni, era entrato nell'ottavo. Prima di tutto venne comperata la cartella. Una cartella nera di fibra, dalla luccicante chiusura metallica a scatto. E una bella tasca laterale per le cose più piccole. Insomma, la più straordinaria delle più ordinarie cartelle da scuola. A pensarci, tutto cominciò da lì.

Bibliografia[modifica]

  • Cinghiz Aitmatov, Il battello bianco, traduzione di Gigliola Venturi, Mondadori, 1979.

Altri progetti[modifica]