Christiane Klapisch-Zuber

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Christiane Klapisch-Zuber (1936 – vivente), storica e docente francese.

La donna e la famiglia[modifica]

  • Al limite del nostro periodo, verso il secolo XI, lo schema tripartito che domina le concezioni della società cristiana non accorda nessun posto specifico alle donne. Gerarchizza «ordini» o «condizioni» – cavalieri, chierici, contadini – ma questa piramide, in cui coloro che pregano e quelli che combattono o amministrano la giustizia gareggiano per la conquista del primo posto, non prevede una «condizione femminile». (p. 321)
  • Tuttavia gli uomini del Medioevo a lungo hanno concepito «la donna» come una categoria; ma solo tardi hanno fatto intervenire distinzioni sociali e attività professionali per conferire delle sfumature ai modelli di comportamento che le proponevano. (p. 321)
  • Prima di essere contadina, castellana o santa, «la donna» è stata caratterizzata in base al suo corpo, al suo sesso, alle sue relazioni coi gruppi familiari. Che si tratti di spose, di vedove o di vergini, la personalità giuridica e l'etica quotidiana è stata tratteggiata nel rapporto on un uomo o con un gruppo di uomini. (p. 321)

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]