Cristian Daniel Ledesma

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Cristian Daniel Ledesma (1982 – vivente), calciatore argentino naturalizzato italiano.

Citazioni di Cristian Daniel Ledesma[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Io sono un tipo di poche parole, ma ci sono momenti in cui è fondamentale parlare, in questo caso scrivere. Danilo, avrai tantissime altre occasioni: non solo sei il futuro ma sei GIÀ il presente della mia Lazio. Sono orgoglioso di te e lo sai, ti ho sempre sostenuto e coccolato; la Lazio è in ottime mani... in ottimi piedi... i tuoi. Ti auguro di essere CAPITANO al più presto, a lungo e senza intoppi. Tu tanto già lo sai, per te io ci sarò sempre.[1]
  • [Su Danilo Cataldi] L'ho sempre visto come un fratello minore, è umile, ha la mentalità giusta. Può diventare un grande giocatore, è completo, in mezzo al campo può giocare in tutti ruoli.[2]
  • [Sul concetto di "lazialità"] È un sentimento che va a crescere giorno dopo giorno in chi non è nato laziale. Io riesco a riconoscere un romanista da un laziale già quando parla. Il laziale è diffidente all'inizio, ma quando capisce che persona sei ti dà tutto. Ho vissuto momenti bellissimi, ma anche momenti difficili e i laziali si vedono soprattutto in questo tipo di situazioni. È un popolo che sa cosa significa soffrire.[2]

Citazioni su Cristian Daniel Ledesma[modifica]

  • Partita con la Lazio, Ledesma mi ha battezzato. Che entrata a forbice! Non me la dimentico più. Ma mi piace giocare così: si cresce. In Brasile prendi la palla e puoi stare 20 secondi con la testa alta a pensare che farne, qui dopo tre secondi, se non la passi, arriva Ledesma. (Alexandre Pato)

Note[modifica]

  1. Da un post sulla pagina ufficiale di Facebook, 21 maggio 2015.
  2. a b Citato in Marco Ercole e Stefano Fiori, Lazio, Ledesma ai saluti: "Nove anni stupendi, qui valgono doppio", Repubblica.it, 3 luglio 2015.

Altri progetti[modifica]