Cyril M. Kornbluth

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Cyril Michael Kornbluth (1923 – 1958), autore di fantascienza statunitense.

Parte di quella gloria[modifica]

Incipit[modifica]

Il giovane Alen, una delle mille persone che occupavano l'immenso refettorio, mangiava distrattamente. Il lettore parlava monotono nel perfetto silenzio della sala. La lezione di quel giorno era un elenco di parole degli abitanti di Thetis VIII, un popolo dedito alla vita di mare.

Citazioni[modifica]

  • Che tu non abbatta mai un nemico più debole di te. (p. 171)

Explicit[modifica]

Provò una sensazione di strana, inevitabile familiarità, come avesse sempre saputo che avrebbe recitato quelle parole ad alta voce, felice di farlo, in quel minuscolo cubicolo, a bordo di un'astronave malconcia.
"Dio non vuole fare ogni cosa, per non ci torre el libero arbitrio e parte di quella gloria che tocca a noi."

[Cyril M. Kornbluth, Parte di quella gloria (That Share of Glory, 1952), traduzione di Vittorio Curtoni, Urania 1402, Mondadori]

Bibliografia[modifica]

  • Cyril M. Kornbluth, Parte di quella gloria (That Share of Glory, 1952), traduzione di Vittorio Curtoni, Urania 1402, Mondadori, 2000.

Altri progetti[modifica]