Al 2020 le opere di un autore italiano morto prima del 1950 sono di pubblico dominio in Italia. PD

Domenico Tempio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Domenico Tempio (1750 – 1821), scrittore e poeta italiano.

Citazioni su Domenico Tempio[modifica]

  • C'è ancora chi si scandalizza per qualche componimento o verso grassoccio o libertino del Tempio; quel Tempio che visse povero e assorto nel culto della poesia, che contemporanei ed ecclesiastici stimarono al punto di pubblicarne a loro spese le opere... (Antonio Aniante)
  • Domenico Tempio. Il volto severo di questo catanese, un ritratto del quale occupa la prima pagina della Fiera letteraria del 17 ottobre 1971 [...] c'insegue, in quest'ultimo lustro, da sei edizioni delle sue opere principali (tre curate da Domenico Cicciò, due da Vincenzo Di Maria, una – antologica – da Carmelo Musumarra). (Antonio Aniante)
  • Fu Gino Raya, nel 1926, a porsi il problema del realismo tempiano. (Domenico Cicciò)
  • [Domenico Cicciò] Questo critico, normalmente e fin troppo severo, ha finito con l'indicare nel Tempio il maggior poeta italiano che sta tra l'Ariosto e il Leopardi. (Antonio Aniante)

Altri progetti[modifica]