Final Fantasy XII

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Final Fantasy XII, dodicesimo capitolo della saga Final Fantasy, creato e pubblicato da Square-Enix, uscito in Giappone il 16 marzo 2006.

Frasi[modifica]

  • Il trattato sarà scritto con il sangue e firmato con la spada. (Halim Ondore IV)
  • Io sono semplicemente me stessa. Nulla di più nulla di meno. E voglio solo essere libera. (Ashelia B'nargin Dalmasca)
  • Sono il protagonista, potrei dover fare un gesto eroico. (Balthier)
  • Ho ucciso il tuo Re. Ho ucciso il tuo paese. Non sono atti che meritano vendetta? (Giudice Gabranth)
  • Ah ah ah ah! Frammenti di negalite! Bozzolo della crisalide! Riversate il vostro mystes su Ivalice. Che il mare e il cielo siano inondati di mystes, e Bahamut possa abbeverarsene! Guardate come brilla luminosa la loro fiamma! Che rigetti le ombre del disegno degli Occuria. Testimonianza che la storia sarà solo dell'uomo! (Dottor Cid)
  • Su quali spalle è meglio appoggiarsi, se non quelle dei futuri dei? (Dottor Cid)
  • Io, Giudice Magister, ti condanno all'oblio! (Reddas)
  • Il potere del Re Dinasta è nelle mie mani! Il sangue da solo, non basta a fare un imperatore, Vayne! (Giudice Ghis)
  • Una cosa conveniente, la giustizia. E così devo decidere fra il trono e mio figlio... (Imperatore Gramis)
  • Il nostro caro Cid? Ucciso dal figlio. Una storia comune ai nostri giorni... (Vayne Solidor)
  • Anche un cane randagio ha il suo orgoglio! (Giudice Gabranth)
  • Che pretese ha Gerun sulla Storia, seduto sul suo trono immortale preso in prestito dal tempo? (Venat)
  • Io sono il protagonista, e il protagonista non muore mai... (Balthier)
  • Se le colpe dei padri ricadono sui figli, allora sta a me rimediare le cose!... (Balthier)

Dialoghi[modifica]

  • Basch: Per piacere, fatemi uscire, per il bene di Dalmasca.
    Vaan: Dalmasca!? Cosa ti interessa di Dalmasca!? È successo tutto per colpa tua! Tutti quelli che sono morti, Ognuno! Anche mio fratello – L'hai ucciso tu!


  • Occuria: Il patto con gli antichi re non è che un ricordo, freddo e immobile. Con te stringiamo un nuovo patto per cambiare il corso della Storia. Afferra questa spada, la Spada del Patto! Sigillo degli Occuria, segno del tuo merito. Incidi profondamente la crisalide e raccogli i tuoi frammenti. Impugna il potere del Re Dinasta! Distruggi Venat!
    Ashe: Ma Venat... Venat è un Occuria. Uno di voi.
    Occuria: Venat è un eretico! Solo noi decidiamo sulla negalite, se affidarla a un prescelto o a nessuno. L'eretico ha disobbedito, e messo il fiore della conoscenza nelle mani dell'Uomo. Le loro imitazioni profane sono per noi anatema! Affidiamo ora a te, la pietra e il compito. Infliggi il castigo! Distruggili tutti!
    Ashe: Castigo? Distruggerli tutti? L'Impero?
    Occuria: Gli Huma distorcono la trama della Storia. Con affanno vivono la loro vita troppo breve. Spinti all'errore da vili desideri, corrono verso la rovina. Immortali, noi Occuria illuminiamo il cammino agli indocili figli dell'Uomo. Spesso abbiamo loro risparmiato il castigo affinché Ivalice sopravvivesse. Eterni, noi vigiliamo sulla Storia, per stabilirne il corso e farlo rispettare. Nostro braccio e pugno, il prescelto decide chi risparmiare e chi annientare. Principessa tu sei stata scelta. Vendicati di coloro che ti hanno tolto il regno. Svolgi il tuo ruolo di salvatrice. Compi il tuo dovere!


  • Occuria: Tu sei la nostra salvatrice Ashelia B'nargin! Devi rafforzare la trama della Storia!
    Ashe: Non sono la salvatrice di nessuno!


  • Gabranth: Non desideri il potere? E che ne sarà dell'onta subita dal tuo regno? I morti vogliono giustizia!
    Vaan: Ti sbagli. Cosa cambierebbe? Non posso aiutare mio fratello ora... Mio fratello non c'è più. è morto!
    Ashe: Anche con il potere non possiamo cambiare il passato. Ciò che è stato è stato.
    Gabranth: Ma senza potere che futuro puoi pretendere? A che serve un regno che non puoi difendere?


  • Dottor Cid: Gli Occuria danno agli uomini il potere, come il padrone nutre il proprio cane, per addomesticarli. Tu hai resistito alle loro lusinghe! Rinunciando alle pietre, tu ci dai la libertà di scrivere la nostra Storia.
    Ashe: E a quale prezzo??? La libertà di Dalmasca per la tua negalite? Non ti permetterò di averla. Che la crisalide sia dannata!
    Dottor Cid: Ah ah ah! Va pure avanti! Per quale altro scopo ci avresti condotto qui? Ma non usare la spada degli Occuria! La crisalide è satura di Mystes prezioso: non va sprecato. Usiamo la pietra! Poni fine a tutto ciò, Venat!


  • Basch: Sei vivo.
    Gabranth: Io sono un Giudice Magister. Anche in disgrazia. è il giusto compenso per aver aiutato l'impero che ha distrutto la mia patria.
    Basch: Gabranth, non biasimarti oltre...
    Gabranth: Non ti capisco fratello! Hai perso Landis, hai perso Dalmasca... Tutto ciò che dovevi difendere. Ma continui a tenere alto il tuo onore. Come???
    Basch: Avevo qualcuno più importante da proteggere e l'ho protetta. E come mai tu sei ancora vivo? Non è forse per difendere Larsa?
    Gabranth: Taci! Mi è stata strappata via ogni cosa! Mi rimane solo l'odio per il fratello che ha abbandonato la nostra patria!


  • Vayne: Venat! Ho deluso entrambi... Non sono un Re Dinasta. Cerca qualcun altro. Uno che possa realizzare le tue ambizioni...
    Venat: Sono state soddisfatte senza che te ne accorgessi. La Crisalide è frantumata, l'era delle pietre è finita. Il mondo è stato liberato dagli Immortali. Non percorrerai questo cammino da solo. Andremo insieme... Vieni.
    Vayne: Cid sarà in ansia di sapere che cosa è successo qui. La storia comincia ora.
  • Gabranth: Senza Larsa L'impero è perduto. Proteggilo. Non lo affiderei ad altri che te.

Bash: Lo terrò sotto la mia custodia. Te lo prometto. Per l'impero e per Dalmasca. Gabranth: Le tue parole mi sollevano, fratello. Mi dispiace lasciarti.

Altro[modifica]

  • Oh cercatore dei tempi avvenire, padrone della spada divina,
    sappi che questa torre sfida il cielo.
    Bada al custode: protetto da tre servi, bramoso di anime.
    Colui che non ha potere, non lo desideri.
    Colui che ha potere, ne deffidi.
    Colui che vede, non creda.
    Lacera le illusioni, segui la vera via.
    Col sangue, Raithwall

Altri progetti[modifica]