Francesco Bonatelli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Bonatelli

Francesco Bonatelli (1830 – 1911), filosofo italiano.

Incipit di alcune opere[modifica]

Il fenomeno della ricordanza illusoria[modifica]

Questo, della ricordanza illusoria, è un fatto psichico che lo scrivente ha osservato parecchie volte in sè stesso; perciò, quand'anche non fosse intervenuto mai ad altri che a lui, meriterebbe pur sempre, come fatto che gli è, che si cercasse di trovarne la spiegazione.

L’impensabile[modifica]

È indubitato che il pensiero umano ha dei limiti. E prima di tutto tra questi limiti ve n’ha dei puramente relativi; relativi, dico, alla potenza individuale dell’ingegno, alla educazione ricevuta, al grado della coltura che un uomo, una nazione, un’epoca hanno raggiunto, alla durata della vita e via dicendo.

O di quà o di là[modifica]

La natura ci presenta molti esempi d’una linea fissa di divisione tra due ordini di fatti differenti, per es. lo zero termometrico, sotto una data pressione, tra lo stato solido e lo stato liquido, puta, dell'acqua; il grado 100, tra lo stato liquido e l’aeriforme e cosi via.

Bibliografia[modifica]

  • Francesco Bonatelli, Il fenomeno della ricordanza illusoria, in Rendiconti della R. Accademia dei Lincei, vol 4., fasc. 4, I semestre, seduta del 19 febbraio 1888, Tip. della R. Accademia dei Lincei, 1888.
  • Francesco Bonatelli, L'impensabile, in Rendiconti della R. Accademia dei Lincei, Classe di Scienze morali, storiche e filologiche, seduta del 15 marzo 1885, Tip. della R. Accademia dei Lincei, 1885.
  • Francesco Bonatelli, O di quà o di là, in Atti del R. Istituto veneto di scienze lettere ed arti, Officine grafiche C. Ferrari, 1906.

Altri progetti[modifica]