Frank Lampard

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Frank Lampard

Frank James Lampard Jr. (1978 – vivente), calciatore inglese.

  • [Sulle ragioni del mancato arrivo all'Inter] Lasciare Londra non era la risposta. Se fossi andato via sarebbe stato per le ragioni sbagliate, per mia madre. La mia non è stata una mancanza di rispetto nei confronti dell'Inter, è un grande club e tutti sanno cosa penso di Mourinho. Ho giocato le ultime settimane della scorsa stagione come se fossi col pilota automatico. Per questo in estate ho cercato di andare via. Non riuscivo ad accettare l'idea di giocare col Chelsea senza alzare lo sguardo e vedere mia madre sugli spalti.[1]
  • Sto pensando a diventare allenatore. C'è solo un club che io voglio guidare. So che può sembrare eccessivo, ma non vorrei passare per un club minore, il Chelsea è l'unico club che vorrei allenare.[2]

Citazioni su Frank Lampard[modifica]

  • Frank Lampard è una persona diversa, non così estroversa. È il miglior professionista con cui abbia mai lavorato. È il giocatore che si allena meglio, con maggior concentrazione, impegno, sempre attento a migliorarsi. Non è mai soddisfatto delle sue prestazioni, vuole sempre imparare cose nuove. Se commette un errore in partita, in allenamento resta un'ora in più per esercitarsi in quella specifica situazione di gioco. Ricordo che una volta aveva sbagliato una difficile volée di sinistro. Il giorno dopo è rimasto in campo dopo l'allenamento per migliorare quel colpo. Lampard è un professionista incredibile. Dio dà il talento... poi alcuni lo sprecano. Altri, come Frank, con questa mentalità diventano anche migliori, e questi sono i giocatori che possono durare per sempre. (José Mourinho)

Note[modifica]

  1. Citato in Lampard: "Sono stato vicinissimo all'Inter", Sport.sky.it, 31 gennaio 2009.
  2. Citato in Di Matteo, guardati le spalle da Lampard: "Voglio diventare allenatore, ma solo del Chelsea", Goal.com, 29 agosto 2012.

Altri progetti[modifica]