Charles L. Grant

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Geoffrey Marsh)
Jump to navigation Jump to search

Charles Lewis Grant (1942 – 2006), scrittore statunitense. Conosciuto anche con gli pseudonimi di Geoffrey Marsh, Lionel Fenn, Simon Lake, Felicia Andrews, e Deborah Lewis.

Incipit di alcune opere[modifica]

Hai paura del buio?[modifica]

Il temporale cominciò a muoversi proprio al disotto dell'orizzonte, facendo risaltare il profilo delle case e degli alberi, congelando le nuvole nel grigio e in un torbido bianco; seppellì il tramonto, scacciò le stelle, e sostituì le ombre lunari con le ombre strabiche che gli erano proprie.
Eppure sembrava ancora innocuo laggiù, abbastanza lontano perché la gente sorridesse, desse un'occhiata all'orologio, e si mettesse a camminare un po' più svelta. Non c'erano avvertimenti nelle previsioni, e quelli che dava lui stesso erano appena mormorati, addolciti dall'aria primaverile che solo un'ora prima era piena di sole, di fiori appena sbocciati, e di foglie di un verde brillante sugli alberi lungo i marciapiedi.

Se viene Damon[modifica]

La nebbia, l'alito notturno del fiume, che attira senza mormorii nel folto ombrello di un olmo, che si accalca senza cigolii attorno alla base di un camino, passava accanto alle luci del portico e, nel farlo, le oscurava, si posava sulle luci della strada e le velava. Arrivava a mezzanotte e rimaneva fino all'alba e non c'era vento che riuscisse a liberare la luce dal nascondiglio.

Bibliografia[modifica]

  • Charles L. Grant, Hai paura del buio?, traduzione di Gianni Pilo, in L'orrore del buio, a cura di Karl Edward Wagner, Newton & Compton, 1996. ISBN 8881831988
  • Charles L. Grant, Se viene Damon, traduzione di Grazia Alineri, in Il colore del male. I capolavori dei maestri dell'horror, a cura di David G. Hartwell, Armenia Editore, 1989. ISBN 8834404068

Altri progetti[modifica]