Giada Valdannini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Giada Valdannini (– vivente), giornalista italiana.

Incipit di Carovane tra le pagine[modifica]

La storia del popolo rom è una storia millenaria. Nonostante ciò sono molti a pensare che quella romanì sia una società senza tradizione e senza passato.
Entrare in contatto con le comunità che la compongono, i Rom, Sinti, Kalè, Manush, Romnichals, è sfatare una serie di preconcetti che sono sedimentati nella nostra cultura. La cultura dei gagè, i non Rom.
A differenza di quanto si possa immaginare, il lungo cammino delle carovane proviene da terre molto lontane. Una leggenda vuole che il primo Rom sia nato dall'unione di Adamo con una donna antecedente ad Eva e che questo abbia evitato alla comunità romanès la sciagura del peccato originale. Questo mitico avvenimento avrebbe esonerato i Rom dal vivere secondo la sofferenza imposta all'umanità e li avrebbe destinati ad un'esistenza fondata sulla purezza e sulla libertà. È infatti la loro libertà che confonde i non Rom, abituati ad associare alla nozione di storia quella di sedentarietà. Tanto che, non a caso, l'invenzione della scrittura per l'uomo avviene in epoche in cui le società avevano già scelto la forma stanziale.
Ciò che più sorprende è che noi europei abbiamo affidato la nostra tradizione alla carta stampata, i Rom l'hanno preservata attraverso la lingua e la memoria. È così che millenni di storia si condensano in un racconto vivido, tramandato di generazione in generazione. Ciò avveniva, allora come oggi, al chiaro di luna, quando le carovane si riunivano intorno al fuoco, col pater familias che raccontava le gesta di antichi progenitori. La lingua è quindi la loro carta stampata che reca impressi secoli di cammino e di conoscenze.

Bibliografia[modifica]