Giancarlo Livraghi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Giancarlo Livraghi (1927 – 2014), pubblicitario e bibliografo italiano.

Spaghetti hacker[modifica]

  • Ho cercato per tutta la vita, di essere un hacker culturale. Smontare l'informazione e la conoscenza per cercare di capire cosa c'è dentro.
  • Il motivo per cui mi interessano gli hacker non è la loro presunta pericolosità. Le esagerazioni di chi si diverte a fare scandalo (o ha qualche sistema di sicurezza da vendere) non sono mai riuscite a convincermi. Ciò che mi interessa è la loro cultura; bizzarra fin che si vuole, talvolta intenzionalmente nociva, ma affascinante. Il progresso non solo tecnico, ma soprattutto culturale, spesso fa un salto di qualità grazie a "maniaci estremisti" che si dedicano a qualcosa con una passione ossessiva e così facendo aprono porte impreviste all'innovazione.
  • Ogni tanto mi viene voglia di diventare un hacker. Non ne conosco, se non per sentito dire, ma confesso che mi affascinano un po'. Perché la loro storia e le loro imprese, anche se sembrano bizzarre, e spesso lo sono, fanno parte di quell'evoluzione della cultura umana che è molto più di una semplice esercitazione tecnologica. Sono come quei mutanti, quelle necessarie anomalie biologiche, che arricchiscono l'ecosistema.

Bibliografia[modifica]

  • Stefano Chiccarelli, Andrea Monti, Spaghetti hacker. Storie, tecniche e aspetti giuridici dell'hacking in Italia, Edizioni Apogeo. ISBN 88-7303-359-8.

Altri progetti[modifica]