Giovanni Faloci

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Faloci (1985 – vivente), discobolo italiano.

Citazioni di Giovanni Faloci[modifica]

  • Ci ho provato fino all'ultimo giorno, non ho mai mollato e non ho mai smesso di crederci dagli allenamenti e anche in parte dalla gara degli Assoluti ero convinto di poter raggiungere i 66 metri. Un po' di fortuna ci sarà anche stata, le condizioni erano perfette per lanciare, il vento giusto.[1]
  • Quando si va in pedana si vuole sempre dare il massimo, ma se non rispetti i tempi e non stai morbido non ce la fai. Devi dare il meglio di te stando rilassato e bisogna curare molto la tecnica. È fondamentale essere forti e morbidi allo stesso tempo e questo è molto complicato. La cosa più bella è sentire il peso del disco prima di lanciarlo, quando sei lì capisci che fino a quel momento hai fatto tutto bene e corretto. [2]
  • [Sui campioni del lancio del disco] Si vede che hanno qualcosa in più anche a livello fisico, sono delle vere macchine da guerra per questo sport. Anche se sbagliano, possono sempre fare di più, in condizioni ottimali le loro prestazioni sono perfette. Hanno una struttura fisica molto diversa, sono tutti alti sopra i due metri. Hanno leve molto lunghe che aiutano sicuramente a lanciare il disco più lontano, è una sfida difficile e complessa. Io, comunque, voglio sempre cogliere qualcosa da loro, li studio mentre si riscaldano e cerco di capire tutti i loro movimenti, se fanno qualcosa di strano mi chiedo il perché di quel comportamento.[2]

Note[modifica]

  1. Citato in Che lancio di Faloci: 67,36 a Spoleto, fidal.it, 29 Giugno 2021.
  2. a b Dall'intervista di Desyrè Baldacci, Giovanni Faloci: “Le Olimpiadi, un sogno che si avvera”, teverepost.it, 14 luglio 2021.

Altri progetti[modifica]