Giuditta

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Giuditta (August Riedel, 1840)

Giuditta, personaggio biblico, eroina del popolo ebraico.

Citazioni di Giuditta[modifica]

  • Lodate il mio Dio con i timpani, | cantate al Signore con cembali, | elevate a lui l'accordo del salmo e della lode; | esaltate e invocate il suo nome. || Poiché il Signore è il Dio che stronca le guerre; | egli mi ha riportata nel suo accampamento | in mezzo al suo popolo, | mi ha salvata dalle mani dei miei persecutori. (Libro di Giuditta)

Citazioni su Giuditta[modifica]

  • Giuditta era rimasta nella sua casa in stato di vedovanza ed erano passati già tre anni e quattro mesi. Si era fatta preparare una tenda sul terrazzo della sua casa, si era cinta i fianchi di sacco e portava le vesti delle vedove. Da quando era vedova digiunava tutti i giorni, eccetto le vigilie dei sabati e i sabati, le vigilie dei noviluni e i noviluni, le feste e i giorni di gioia per Israele. Era bella d'aspetto e molto avvenente nella persona; inoltre suo marito Manàsse le aveva lasciato oro e argento, schiavi e schiave, armenti e terreni ed essa era rimasta padrona di tutto. Né alcuno poteva dire una parola maligna a suo riguardo, perché temeva molto Dio. (Libro di Giuditta)
  • Per te, Maria, regina di tutte le donne, la beata Giuditta ha vigilato e s'è rivestita dell'innocenza dell'istruzione per umiliare il superbo Oloferne, il generale delle forze assire. (Teodosio I di Alessandria)

Altri progetti[modifica]

donne Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne