Giulio Tononi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Giulio Tononi nel 2005

Giulio Tononi (1960 – vivente), psichiatra e neuroscienziato italiano.

Citazioni di Giulio Tononi[modifica]

  • La coscienza è una caratteristica fondamentale dell'universo piuttosto che l'emergenza da elementi più semplici.[1]

Phi. Un viaggio dal cervello all'anima[modifica]

Citazioni[modifica]

  • Vedere non è altro che una combinazione di ricordi, un sogno segreto diretto da un regista–despota, che sbraita da fuori i suoi ordini mutevoli. (p. 31)
  • «Uno zombie è un meccanismo del cervello che svolge il proprio compito inconsciamente, come un automa» rispose Frick. «Nel caso di Teresa, un meccanismo specializzato nel suo cervello che rileva un ostacolo e lo evita senza che lei ne sia consapevole». (p. 72)
  • Allora si alzò in piedi, faccia a faccia con Alturi, e li formulò: cosa determina la presenza della coscienza, e dove dimora? Questo è il primo problema della coscienza, il problema su cui Galileo si stava arrovellando in quel momento. Perché la coscienza sta nel cervello e non nel fegato? Perché poi soltanto in certe parti del cervello? Perché negli emisferi sì e nel cervelletto no? (p. 101)
  • C'era poi il secondo problema, Il problema che forse si doveva affrontare solo dopo aver risolto il primo: cosa determina il modo specifico di essere della coscienza? Cosa determina la qualità visiva della vista, o la qualità uditiva del suono? Deve esserci qualcosa nell'organizzazione di alcune parti del cervello per cui ciascuna parte contribuisce alla coscienza delle qualità specifiche, disse Galileo. Già, ma quale precisa caratteristica dell'organizzazione neurale fa apparire le forme per quelle che sono, diverse da come si mostrano i colori, o da come si sente il dolore? (p. 101)
  • «Eccellente» disse J. «L'informazione integrata è l'informazione generata da un sistema oltre le sue parti, dove le parti sono quelle che, prese indipendentemente, generano il massimo di informazione. Ora che abbiamo una definizione, ci serve un simbolo che la rappresenti». (p. 146)
  • Senza avere capito cosa Alturi volesse dire, Galileo prosegui: ho imparato anche che l'informazione esiste solo se è integrata, che solo la coscienza, informazione integrata, è realmente reale, la sola cosa che esista in sé e per sé, intrinsecamente, e che non ha bisogno di un altro essere per essere. (p. 329)

Note[modifica]

  1. Citato in Una coscienza, lescienze.it, 3 dicembre 2014.

Bibliografia[modifica]

  • Giulio Tononi, Phi. Un viaggio dal cervello all'anima, traduzione dall'inglese di Silvio Feraresi e Giulio Tononi, Codice edizioni, 2017. ISBN 9788875787110

Altri progetti[modifica]