Giustino martire

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Icona raffigurante Giustino

San Giustino (100 – 162/168), martire, apologeta e filosofo greco.

Citazioni di Giustino[modifica]

  • Abbiamo appreso che Cristo è il primogenito di Dio, e abbiamo ricordato che è il Lógos, di cui partecipa tutto il genere umano.
    Coloro che hanno vissuto secondo il Lógos sono cristiani, anche se sono stati considerati atei, come, tra i Greci, Socrate ed Eraclito, e altri simili [...].
    Di conseguenza, coloro che hanno vissuto prima di Cristo, ma non secondo il Lógos, sono stati malvagi, nemici di Cristo e assassini di quelli che vivevano secondo il Lógos; al contrario, quelli che hanno vissuto e vivono secondo il Lógos sono cristiani, non soggetti a paure e turbamenti.[1]
  • La filosofia in effetti è il più grande dei beni e il più prezioso agli occhi di Dio, l'unico che a lui ci conduce e a lui ci unisce, e sono davvero uomini di Dio coloro che han volto l'animo alla filosofia [...].[2]
  • Sono cristiano, confesso di esserne orgoglioso e di lottare con ogni mezzo per essere riconosciuto come tale.[3]

Note[modifica]

  1. Da I Apologia; citato in Liébaert, p. 52.
  2. Da Dialogo; citato in Liébaert, p. 47.
  3. Da II Apologia; citato in Liébaert, p. 48.

Bibliografia[modifica]

  • Jacques Liébaert, Michel Spanneut, Antonio Zani, Introduzione generale allo studio dei Padri della Chiesa, Queriniana, Brescia, 1998. ISBN 88-399-0101-9

Altri progetti[modifica]