Gregorio Palamas

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Gregorio Palamas

Gregorio Palamas (1296 – 1359), monaco, teologo e mistico bizantino.

Omelie[modifica]

  • Colui che ha fatto uscire tutto dal nulla, le realtà della terra come quelle del cielo, vedendo che a causa del loro desiderio di essere qualcosa di più, le sue creature ragionevoli sono diventate vuote, Egli fa loro dono di se stesso nella grazia.
  • Niente fra gli eventi che si sono svolti dall'inizio del mondo sotto lo sguardo di Dio, niente è così vantaggioso per noi, niente è più divino di tutto quello che riguarda la nascita di Cristo che oggi festeggiamo.
  • Ora che è nato il Cristo, il maligno è calpestato da coloro che una volta giacevano sotto i suoi piedi, è vinto da coloro che hanno smesso di nutrire sentimenti di orgoglio come suggeriva il nemico, e che al contrario sono attratti da ciò che è umile, secondo le parole e le opere del Salvatore, e grazie all'umiltà, ottengono di essere innalzati al di sopra del mondo.

Bibliografia[modifica]

  • Gregorio Palamas, Abbassò i cieli e discese. Omelie, Edizioni Qiqajon, 1999.

Altri progetti[modifica]