Gustav Fechner

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Gustav Theodor Fechner

Gustav Theodor Fechner (Dr. Mises) (1801 – 1887), psicologo e statistico tedesco, fondatore della psicofisica.

  • Assodato che gli impulsi coscienti sono sempre collegati al piacere o al dispiacere, possiamo allora ammettere che piacere e dispiacere sono a loro volta collegati psicofisiologicamente a condizioni di stabilità e di instabilità. (da Einige Ideen zur Schöpfungs und Entwicklungsgeschichte der Organismen, 1873)[1]

Citazioni su Gustav Fechner[modifica]

  • Il massimo che possiamo dire è che esiste nella psiche una forte tendenza verso il principio del piacere; ma che tale tendenza è contrastata da certe altre forze e circostanze, di modo che il risultato finale non può essere sempre in accordo con la tendenza al piacere. Possiamo fare un paragone con quanto enuncia Fechner: «Poiché, in ultima analisi, la tendenza a uno scopo non implica di necessità il suo conseguimento, e poiché, in generale, lo scopo si ottiene soltanto per approssimazione...» (Sigmund Freud)
  • Non possiamo, tuttavia, restare indifferenti al fatto che un ricercatore così acuto come G. T. Fechner abbia formulato un'ipotesi su piacere e dspiacere, ipotesi che nei suoi tratti essenziali viene a coincidere con quella a cui ci ha condotto inevitabilmente il lavoro psicoanalitico. (Sigmund Freud)

Note[modifica]

  1. Citato in Sigmund Freud, Al di là del principio del piacere, traduzione di Aldo Durante, Newton Compton Editori, 1988.

Altri progetti[modifica]