Hasan II del Marocco

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Ḥassan II

Ḥassan II o Ḥasan II, (1929 – 1999), sovrano marocchino, re del Marocco dal 1961 alla morte.

Citazioni di Ḥassan II del Marocco[modifica]

  • Ecco, e ne sono desolato, l'ora di separarci. Nell'attesa di giorni più saggi, vi diciamo addio e vi auguriamo buona fortuna con il vostro nuovo partner [l'autoproclamata Repubblica democratica araba dei sahrawi sostenuta dall'Algeria].[1]

Citazioni su Ḥassan II del Marocco[modifica]

  • Al pari di re Hussein, il sovrano marocchino si considera un miracolato essendo sopravvissuto a decine di attentati e golpe militari. E non è un caso che l'autoritarismo sostanziale che caratterizza il suo potere si inquadra nel contesto di una nazione multietnica in cui i berberi rappresentano la principale comunità. (Magdi Allam)
  • Hassan è un sovrano di rara eleganza mentale. Discendente del Profeta e laureato in legge all'Università di Bordeaux, incarna perfettamente una duplice cultura, coranica ed europea. (Mohammad Reza Pahlavi)
  • Passa metà del suo tempo addormentato e il resto tra le gambe del gentil sesso. (Mohammad Reza Pahlavi)

Note[modifica]

  1. Da un messaggio all'Unione Africana, 1984; citato in Al vertice dell'Unione africana si discute del rientro del Marocco, Internazionale.it, 30 gennaio 2017

Altri progetti[modifica]