Ignác Semmelweis

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Ignác Semmelweis

Ignác Fülöp Semmelweis (1818 – 1865), medico ungherese.

Citazioni su Ignác Semmelweis[modifica]

  • Lo sai che cosa è pazzo? Pazzo è quello che impone la maggioranza. Prendi i germi per esempio. I germi. Ah-ah. Nel diciottesimo secolo non esistevano mica. Nada. Niente. Chi avrebbe mai partorito un'idea del genere? Certo non uno sano di mente. Poi arriva questo dottore... Semmelweis! Semmelweis! Semmelweis un bel giorno arriva e cerca di convincere la gente e gli altri medici soprattutto che esistono questi piccoli invisibili cosi chiamati "germi" che entrano nel corpo e ti fanno ammalare. Li convince. Convince i dottori che è giusto lavarsi le mani? (L'esercito delle 12 scimmie)

Louis-Ferdinand Céline[modifica]

  • Semmelweis attingeva la sua esistenza a fonti troppo generose per essere ben compreso dagli altri uomini. Egli era di quelli, troppo rari, che possono amare la vita in ciò che essa ha di più semplice e di più bello: vivere. L'amò oltre il ragionevole.
  • Semmelweis era nato da un sogno di speranza che la costante presenza, intorno a lui, di tante atroci miserie non riuscì mai a scoraggiare, che tutte le avversità, all'opposto, hanno reso trionfante. Visse, lui così sensibile, in mezzo a lamenti così penetranti che un cane qualunque se ne sarebbe fuggito urlando. Ma forzare così il proprio sogno a tutte le promiscuità vuol dire vivere in un mondo di scoperte, vuol dire vedere nella notte, e forse anche forzare il mondo a entrare nel proprio sogno.
  • Si può amare il calore, ma nessuno ci si vuol bruciare, Semmelweis era il fuoco.

Altri progetti[modifica]