Ignazio Invernizzi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Ignazio Invernizzi (1834 – 1898), volontario garibaldino nel 1860 e nel 1866 e magistrato italiano.

Citazioni di Ignazio Invernizzi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Palermo, 8 luglio 1860
    A proposito noi siamo vestiti con una tunica di cotone e filo leggiera, di color bigio, con bottoni di stagno, listata di rosso, berretto da guardia nazionale con una tromba invece del GN; pantaloni di tela rossa e ghette simili, non essendoci ancor state date le scarpe; abbiamo buoni fucili guarniti in ottone, ma molto pesanti, e baionette lunghe da 15 oncie, con cinturone e giberna di pelle nera ambidue, botticella per l'acqua, e sacco di tela celeste a liste bianche, e facciamo non cattiva figura; ci diedero la tunica e il berretto e tutto sul mare per cui sbarcammo armati ed equipaggiati.[1]
  • Messina, 24 agosto 1860
    Noi siamo giunti in Messina il 27 luglio [1860] e fino al 19 agosto si seguitò a far preparativi per lo sbarco in Calabria tentando lo sbarco con pochi uomini. I nostri stavano accampati quasi tutti al Faro lungi 8 miglia dalla città; di là con le batterie molestavano i legni napoletani che passavano questi rispondevano a cannonate di modo che quasi tutti i giorni e le notti si sentono e si vedono cannonate al Faro dove lo stretto è largo 2 miglia.
    Di fronte al Faro sulla costa di Calabria con il Forte Torre Cavallo il quale cannoneggia quasi sempre i nostri di rimpetto, e i nostri rispondono così che si scrive, si pranza e si dorme al fragore dei cannoni.[2]
  • Napoli, 20 settembre 1860
    Da Messina io, con i miei compagni venni a Salerno con un barchetto a non vapore e da Salerno a Napoli in ferrovia la quale passa per luoghi di una magica bellezza.[3]

Note[modifica]

  1. Da Cinque lettere di un garibaldino lombardo dalla Sicilia, op. cit., p. 707.
  2. Da Cinque lettere di un garibaldino lombardo dalla Sicilia, op. cit., p. 712.
  3. Da Cinque lettere di un garibaldino lombardo dalla Sicilia, op. cit., p. 714.

Bibliografia[modifica]

  • Cinque lettere di un garibaldino lombardo dalla Sicilia, in :"Archivi di Lecco: rassegna trimestrale di studi sulla storia, l'arte, il folclore, la vita del territorio lecchese", Lecco, Associazione Giuseppe Bovara, ottobre-dicembre 1983.

Altri progetti[modifica]