Douglas Preston

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Il Codice)
Jump to navigation Jump to search

Douglas Preston (1956 — vivente), scrittore statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Eresia[modifica]

Luglio

Ken Dolby, in piedi davanti alla postazione di lavoro, accarezzava i comandi di Isabella con le dita delicate. Indugiò assaporando l'istante, poi aprì uno sportello sul quadro e abbassò una levetta rossa.
Nessun ronzio, nessun rumore, niente che indicasse che l'apparecchiatura scientifica più costosa al mondo si era accesa, tranne il fatto che a più di trecento chilometri di distanza le luci di Las Vegas si affievolirono in modo pressoché impercettibile.

Il Codice[modifica]

Svoltata l'ultima curva, Tom Broadbent scorse i due fratelli, già in attesa in fondo alla strada tortuosa, davanti al grande cancello della proprietà di famiglia. Philip, irritato, scuoteva la cenere dalla pipa battendola sulle inferriate, mentre Vernon suonava insistentemente il campanello. In cima alla collina, la casa si ergeva di fronte a loro come il palazzo di un pascià, scura e silenziosa. Le vetrate, i comignoli e le torri brillavano sotto l'intensa luce pomeridiana di Santa Fe, New Mexico.

Bibliografia[modifica]

  • Douglas Preston, Eresia, traduzione di Adria Tissoni, Rizzoli, 2009. ISBN 9788817028042
  • Douglas Preston, Il Codice, traduzione di Andrea Carlo Cappi, Sonzogno, 2004. ISBN 8845411346

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]