Immanuel Casto

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Immanuel Casto

Immanuel Casto, nome d'arte di Manuel Cuni (1983 – vivente), cantante italiano.

Citazioni di Immanuel Casto[modifica]

  • Chi non ha mai fantasticato di farsi possedere in un fienile accanto ad un ciuco? Anche se però questa potrebbe essere la classica fantasia che realizzata è meno appagante. Perché quando ti ritrovi, insomma, con i cinque cereali in ogni orifizio, il romanticismo può venire meno.[1]
  • Il sesso è oggetto di un paradosso. È ovunque, in modo conclamato. Nelle pubblicità, sulle copertine delle riviste più patinate, in televisione anche in fascia protetta. Parlarne rimane un tabù. Non solo. Di recente, i baci omosessuali di Brokeback Mountain sono stati censurati dalla Rai, snaturando il film di Ang Lee. Con i testi delle mie canzoni, metto in luce questo falso perbenismo, ne scalzo l'ipocrisia con il grimaldello dell'ironia.[2]
  • La Tatangelo sembra che abbia 45 anni dentro, ha ereditato la cultura della musica italiana più polverosa, sembra che canti da sempre gli scarti di Sanremo di 15 anni fa.[3]
  • Le ispirazioni alle base dei miei testi sono molte, ma il punto di partenza è quasi sempre l'osservazione della realtà. Poi c'è anche un'importante componente liberatoria. Anche se i miei brani sono più che altro ironici, sono convinto che ascoltarli abbia un effetto quasi catartico, specie nel clima di moralismo in cui viviamo adesso.[4]
  • Non credo che per esprimere il proprio appagamento sessuale sia necessario far rivivere il mito maya delle scimmie urlatrici.[5]
  • Pronti a fare sesso e a godere senza frenuli.[6]
  • Sulle cose a tre vorrei dire che, secondo quanto ho visto, in realtà non regna la democrazia secondo me che uno sogna, poiché c'è spesso qualcuno che gode di più attenzioni di un altro. Quindi è un po' come a scopa, c'è l'asso piglia tutto e c'è qualcuno invece che rimane con l'amaro in bocca.[7]
  • Voglio essere un po' come un croissant, che uno ha visto in pubblicità e si aspetta essere appena sfornato e nel pieno del suo turgore.[7]
  • [In senso provocatorio] Vorrei che Anna Tatangelo cantasse le mie canzoni.[3]

Note[modifica]

  1. Dal programma televisivo Loveline, MTV, stagione 9, puntata 2, 18 novembre 2010; disponibile su Mtv.it.
  2. Citato in Io, cantautore molto ironico del sesso spinto, la Repubblica, 30 gennaio 2009.
  3. a b Citato in «Tatangelo, svecchia il repertorio: canta i miei brani porn-groove», Corriere del Mezzogiorno.it, 15 marzo 2011.
  4. Citato in Casto, principe del porno-groove. «Ruby? Siamo nella società del sesso», Corriere del Mezzogiorno.it, 29 ottobre 2010.
  5. Dal programma televisivo Loveline, MTV, stagione 9, puntata 4, 24 novembre 2010; disponibile su Mtv.it.
  6. Dal programma televisivo Loveline, MTV, stagione 9, puntata 3, 23 novembre 2010; disponibile su Mtv.it.
  7. a b Dal programma televisivo Loveline, MTV, stagione 9, puntata 5, 24 novembre 2010; disponibile su Mtv.it.

Altri progetti[modifica]