Indietro tutta!

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Indietro tutta)
Jump to navigation Jump to search

Indietro tutta!, trasmissione televisiva trasmessa da Rai 2 dal 14 dicembre 1987 all' 11 marzo 1988, condotta da Renzo Arbore e Nino Frassica.

Frasi[modifica]

  • Eccolo entrare da trionfatore il bravo presentatore Antonino Frassica da Messina. (Renzo Arbore)
  • Cos'è l'uomo senza il cacao? È come il bersagliere senza il bersaglio, è come Gassman senza il gas, è come il Peloponneso senza il pelo, è come il colonnello senza la colonna. (Nino Frassica)
  • Oggi puntata internazionale, facciamo dei saluti internazionali: buenos aires, metà e messiè... (Nino Frassica)
  • Io vado regolamento è uscito un nuovo quiz. (Nino Frassica)
  • Questo gioco fu inventato da Leopardo da Vinci? Naa, questo gioco fu inventato da Credolin. (Nino Frassica)
  • Questo gioco fu inventato da Calilei Calilei? Naa. Fu inventato da Jocelyn? Naa. Fu inventato da Carducci? Naa. Fu inventato da Pascoli Piceno? Naa. Fu inventato da Credolin! (Nino Frassica)
  • A Trieste un certo soldato Credolin Umberto inventò questo gioco (è vero), ed era il più grande nuotatore del mondo. Aveva attraversato lo stretto di Messina, le cascate del Niagara e la Manica no... perché non sapeva l'inglese. (Nino Frassica)
  • Volante uno a volante due. [Finto collegamento radio con due volanti della Polizia, che avveniva sempre e solo quando Frassica, leggendo il regolamento del quiz, arrivava a dire P.S. cioè post scriptum, ma anche Polizia di Stato.]
  • Apriti, Cesare! (Nino Frassica) [Formula per far aprire il sipario in luogo di Apriti sesamo.]

Dialoghi[modifica]

  • Nino Frassica: Funziona il telefo?
    Renzo Arbore: No!
    Nino Frassica: Ah, non funziona?
  • Nino Frassica: Questo gioco è per voi che siete a casa. A questo gioco si vincono due miliardi, che non sono noccioline.
    Renzo Arbore: Frassica avevamo stabilito che i milioni non sono bruscolini.
    Nino Frassica: Sì, ma questi sono miliardi, che non sono bruscolini, ma nemmeno noccioline.
  • [Finta telefonata in trasmissione] Sono Gennaro Gennari, ha telefonato quello scemo di Eugenio? [Suo cugino nella finzione.]
    Nino Frassica: Non parli così di persone assenti!
    Renzo Arbore: Non parli così di persone parenti! [In coro con Frassica.]
  • [Finta telefonata in trasmissione]
    Nino Frassica: Pronto?
    Ascoltatore: Buonasera.
    Nino Frassica: Buonasera signora.
    Ascoltatore: No, sono un uomo.
    Nino Frassica: Chi è?
    Ascoltatore: Mi chiamo Mario Dal Passo.
    Nino Frassica: Da dove chiama?
    Ascoltatore: Di-Pende.
    Nino Frassica: Da che cosa, scusi?
    Ascoltatore: No, sono di Pende... del paese di Pende, in Umbria.
    Nino Frassica: Senta, che mestiere fa lei?
    Ascoltatore: Vendo orzo.
    Nino Frassica: Ah, è orzaiolo...
    Ascoltatore: Però ho fatto anche altri mestieri: ho fatto il rappresentante di fiumi.
    Nino Frassica: E che mestiere è? Guadagnava?
    Ascoltatore: Niente, manco una lira.
    Nino Frassica: E perché lo faceva?
    Ascoltatore: Eh, così, mi piaceva...
  • Nino Frassica: Ci sono in palio i miliardi e a questi non interessa niente. [Parlando dei finti telespettatori che telefonano in trasmissione ma mostrano disinteresse per il quiz.]
    Renzo Arbore: Ma signori telespettatori se non vincete i soldi con il quiz, vi toccherà lavorare!
  • Nino Frassica: Che sta pensando quiz? [Quiz in cui bisognava indovinare cosa stava pensando una persona in atteggiamento pensieroso.]
    Ma guarda tu che bisogna fa' pe' campa'! [Soluzione del quiz data da uno dei finti spettatori.]

Altri progetti[modifica]