Jennifer Egan

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Jennifer Egan, 2010

Jennifer Egan (1962 – vivente), scrittrice statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Guardami[modifica]

Dopo l'incidente, diventai meno visibile. Non nel senso ovvio che andavo a meno feste e non mi si vedeva più in giro. O almeno non solo. Nel senso che, dopo l'incidente, diventò letteralmente più difficile vedermi.

Il tempo è un bastardo[modifica]

Cominciò come al solito, nel bagno del Lassimo Hotel. Sasha si stava ritoccando l'ombretto giallo davanti allo specchio, quando sul pavimento accanto al lavandino notò una borsa, probabilmente della signora che sentiva fare pipì piano piano da dietro la porta modello caveau di uno dei gabinetti.

La figlia dei fiori[modifica]

Doveva essere finito da un pezzo. Phoebe lo dedusse dal silenzio. Camminando lungo il parco avvolto nella nebbia, non sentiva alcun suono oltre al ticchettio delle gocce di condensa che cadevano dalle felci e dalle palme e quando giunse al campo non si meravigliò della solitudine che la circondava.

La fortezza[modifica]

Il castello cadeva a pezzi, ma alle due di notte, sotto una luna inutile, Danny questo non poteva vederlo. Ciò che vedeva appariva massiccio: due torri circolari con un arco in mezzo, e sotto quell'arco un cancello di ferro che sembrava non essersi mosso negli ultimi trecento anni, o forse mai.

Manhattan Beach[modifica]

Anna si accorse che suo padre era nervoso solo dopo che avevano percorso tutta la strada in macchina fino a casa del signor Styles.[1]

Note[modifica]

  1. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Bibliografia[modifica]

  • Jennifer Egan, Guardami, traduzione di Matteo Colombo e Martina Testa, minimum fax, 2012. ISBN 9788875214388
  • Jennifer Egan, Il tempo è un bastardo, traduzione di Matteo Colombo, Mondadori, 2020. ISBN 9788804717348
  • Jennifer Egan, La figlia dei fiori, traduzione di Vincenzo D’Antonio, Mondadori, 2019. ISBN 9788804707417
  • Jennifer Egan, La fortezza, traduzione di Martina Testa, minimum fax, 2014. ISBN 9788875215934

Altri progetti[modifica]