Joseph Chamberlain

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Caricatura di Chamberlain in Vanity Fair, 1901

Joseph Chamberlain (1836 – 1914), politico britannico.

Citazioni su Joseph Chamberlain[modifica]

  • Era un oratore calmissimo, sempre sicuro di sé, con una singolare affettazione di semplicità e di serenità. Non declamava come Gladstone; non aveva la irruenza di Lloyd George; non coniava mai una frase che avesse garbo letterario. Parlava a voce bassa col suo uditorio e pareva che ragionasse d'affari. La sua si sarebbe detta una eloquenza commerciale. (Mario Borsa)
  • Nel paese dei maggiori splendori del capitalismo, Joseph Chamberlain proclama che vi sono oggi in Inghilterra tredici milioni di uomini who are on the verge of starvation and unedr-feed. (Discorso di Preston dell'11 gennaio 1905, riferito dal Daily News); tredici milioni di persone sul punto di morir di fame e sofferenti per iscarsa nutrizione! Ecco i trofei del capitalismo! (Arturo Labriola)
  • Portava invariabilmente il monocolo, e le labbra sottili erano costantemente atteggiate a un sorriso beffardo. All'occhiello dell'abito elegantissimo non mancava mai l'orchidea bianca che era il suo fiore favorito, così come la primula era stato il fiore favorito di Disraeli. Di statura media, aveva un portamento diritto e sincero; il corpo era secco, il volto ossuto, la fronte alta, senza rughe, i capelli ancor neri e impomatati. Il celebre caricaturista Goold della Westminster Gazette lo raffigurava sempre come una volpe e, in realtà, quel suo profilo allungato, quell'occhio piccolo e rotondo e qual naso a punta, avevano qualche po' del volpino. (Mario Borsa)

Altri progetti[modifica]