Junayd di Bagdad

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Junayd di Bagdad (835–910), mistico persiano.

Citazioni di Junayd di Bagdad[modifica]

  • Il colore dell'acqua è il colore del suo recipiente, intendendo che tutte le religioni sono eguali; differiscono per ambiente, nome e ritualistica, ma non possono differire nella sostanza. La divinità, assoluta, non può essere contenuta in una cosa giacché è l'origine — e l'essenza — di tutte le cose, e quindi anche di tutte le religioni. Più ci si avvicina a Dio, e più si capisce che tutte le religioni sono tentativi per avvicinarLo.[1]
  • La rinuncia: è avere le mani vuote d'ogni bene, e il cuore vuoto d'ogni attaccamento.[2]

Note[modifica]

  1. Citato in Gabriele Mandel, La via al sufismo, Bompiani, Milano, 2016, p. 44. ISBN 978-88-452-1275-8
  2. Citato in La via al sufismo, p. 34.

Altri progetti[modifica]