Justin Kurzel

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Justin Kurzel

Justin Kurzel (1974 - vivente), regista, sceneggiatore e produttore cinematografico australiano.

Citazioni di Justin Kurzel[modifica]

  • Quella meravigliosa frase di "Nulla è vero, tutto è permesso" [nel film Assassin's Creed], ho ritenuto che fosse la chiave di ciò che era virtuoso in loro [gli Assassini]. Questa idea e l'idea di sfidare tutto, di non seguire ciecamente e di giungere alla propria autorealizzazione, che non fosse legata a nessuna organizzazione, ma riguardasse più di ciò che dovrebbe un essere umano.
That wonderful line of, “Nothing is true, everything is permitted,” I felt was the key to what was virtuous about them. This notion and idea of challenging everything, of not blindly following, and coming to your own self-realisation, one that wasn’t tied to any one organisation, but was more about just what it is to be human.[1]
  • Sai, penso che viviamo in un'epoca in cui le persone hanno davvero paura di quello che dicono e di quello che fanno. Puoi sentire le persone che sono osservate molto di più, e c'è qualcosa nell'essere liberati di dire la tua mente e di credere in qualcosa che penso sia sempre molto attraente, e probabilmente più che in qualsiasi altro periodo recente.
You know, I think we're living in a time where people are really scared as what they say and what they do. You can feel people being watched a lot more, and there's something about being liberated to speak your mind and to believe in something that I think is always really appealing, and probably more so than in any other recent times.[2]
  • Sono sempre molto interessato, quando faccio un periodo specifico, che mi sembri familiare e che ci sia un mondo emotivo, e che ci sia una sorta di atemporalità. Che non ti senti fuori portata e che ti riconosci in esso.
I'm always really interested, when I do kind of period stuff, that it feels familiar and that there's an emotional world to it, and there's a kind of timelessness to it. That you don't feel as though it's out of reach, and that you recognize things in it.[2]

Note[modifica]

  1. (EN) Dall'intervista di Lee Hazell, Interview: Assassin’s Creed’s Justin Kurzel, VultureHound.co.uk, 31 dicembre 2016.
  2. a b (EN) Dall'intervista di Joe Deckelmeier, Justin Kurzel Interview: True History of the Kelly Gang, Screenrant.com, 21 aprile 2020.

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]