Kage Baker

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Kage Baker

Kage Baker (1952 – 2010), autrice di fantascienza statunitense.

Benvenuto nell'Olimpo, Signor Hearst[modifica]

Incipit[modifica]

Titoli di testa: 1926

— DECIMA! — esclamò il regista e, abbassando il megafono, tornò a sedersi. La sedia, sotto il suo peso, sprofondò un po' di più nella sabbia e il regista, risistemandosi con irritazione, spostò lo sguardo sullo stallone al galoppo sulla distesa di sabbia davanti a lui, mentre il suo cavaliere incappucciato nel tradizionale burnus dei beduini si teneva forte alla sella per resistere alla violenta e abrasiva corrente d'aria generata dalle macchine del vento.

Citazioni[modifica]

  • Lui credeva che la democrazia fosse il miglior sistema di governo possibile, ma aveva imparato da tempo che il governo del popolo funzionava di rado, perché la gente era così stupida. Ma andava bene così, tuttavia. Se una bellissima auto d'epoca non funzionava, potevi sempre legarla a un mezzo più efficiente e trainarla, facendo finta che muovesse di volontà propria. Se alla fine arrivava comunque dove volevi che andasse, che differenza faceva? (p. 124)

Explicit[modifica]

Gli piaceva anche guidare le loro vite. Non aveva alcun dubbio sulla propria abilità di guidarli, o sulla saggezza dei suoi piani a lungo termine per l'umanità. Inoltre, era divertente.
In realtà, rifletté, era uno dei pochi piaceri che rendeva la vita eterna degna di essere vissuta. Si fermò per un attimo all'ombra delle antiche querce e si guardò intorno, rivolgendo uno dei suoi terribili sorrisi al mondo che stava plasmando con le sue stesse mani.

Bibliografia[modifica]

  • Kage Baker, Benvenuto nell'Olimpo, Signor Hearst (Welcome to Olympus, Mr. Hearst, 2003), traduzione di Elisabetta Vernier, collana Odissea Fantascienza n.° 16, Delos Books, 2007 ISBN 97888-89096-57-4

Altri progetti[modifica]