Karen Marie Moning

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Karen Marie Moning

Karen Marie Moning (1964 — vivente), scrittrice statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Highlander. Amori nel tempo[modifica]

Scozia, 1 aprile 1513

Sidheach James Lyon Douglas, terzo conte di Dalkeith, camminava a grandi passi per la stanza. Goccioline d'acqua gli scorrevano dai capelli bagnati, ricadendo sul petto ampio, e si univano in un unico rivolo tra i solchi dei muscoli sull'addome. La luce della Moonie brillava attraverso la finestra aperta, donando un bagliore argenteo alla sua pelle di bronzo, e creando l'illusione che l'uomo fosse scolpito nell'acciaio fuso.

Highlander. Torna da me[modifica]

Castello di Maldebann, Highlands scozzesi 1499

Quelle grida dovevano cessare.
Non ce la faceva più a sopportarle, eppure sapeva di non poterli salvare. La sua famiglia, il suo clan, il suo carissimo amico Arron, con il quale aveva cavalcato per le distese di erica solo il giorno prima, e sua madre, oh, ma sua madre era un'altra storia; il suo omicidio aveva preannunciato questo... questo... barbaro...

Il mistero del talismano perduto[modifica]

«Lei è una donna difficile da trovare, Ms Lane» disse l'ispettore O'Duffy quando aprii la porta d'ingresso dai pannelli di vetro romboidali della libreria Da Barrons: libri e gingilli.
L'imponente e antica libreria, che mi piacesse o no, era la mia casa lontano da casa, e a dispetto dell'arredamento lussuoso, dei tappeti preziosi, e della selezione infinita di letture di prima qualità, non mi piaceva. La più confortevole delle gabbie è pur sempre una gabbia.

Il segreto del libro proibito[modifica]

La mia filosofia è alquanto semplice: qualsiasi giorno in cui nessuno tenta di uccidermi per me è un buon giorno.
Ultimamente non ho avuto molti giorni buoni.
Non da quando i muri che separano l'Umano dal Fatato sono crollati.

La maledizione della luna nera[modifica]

Il dolore, dio, che dolore! Mi farà scoppiare il cranio!
Mi afferro la testa con mani bagnate e maleodoranti, decisa a tenerla insieme, fino a quando non accade l'inevitabile: svengo.

Bibliografia[modifica]

  • Karen Marie Moning, Highlander. Amori nel tempo, traduzione di Marilisa Pollastro, Leggereditore, 2011. ISBN 9788865080696
  • Karen Marie Moning, Highlander. Torna da me, traduzione di Alessandra Petrelli, Leggereditore, 2011. ISBN 9788865080979
  • Karen Marie Moning, Il mistero del talismano perduto, traduzione di Andrea Bruno, Leggereditore, 2012. ISBN 9788854136175
  • Karen Marie Moning, Il segreto del libro proibito, traduzione di Claudio Carcano, Leggereditore, 2012. ISBN 9788865081358
  • Karen Marie Moning, La maledizione della luna nera, traduzione di Andrea Bruno, Leggereditore, 2012. ISBN 9788865081846

Altri progetti[modifica]