Karin Slaughter

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Karin Slaughter

Karin Slaughter (1971 — vivente), scrittrice statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Genesi[modifica]

Sara Linton si appoggiò allo schienale della sedia, bisbigliando al cellulare un leggero: «Sì, mamma.» Si chiese subito se un giorno si sarebbe sentita di nuovo normale, come quando una telefonata di sua madre la rendeva felice, invece di farla sentire come se le stessero strappando il cuore dal petto.

L'ombra della verità[modifica]

DECATUR CITY OBSERVER
17 GIUGNO 1985
UCCISA ADOLESCENTE
DI DECATUR

La quindicenne Mary Alice Finney è stata trovata morta dai genitori nella loro casa in Adam Street ieri mattina. La polizia non ha rivelato particolari riguardo al crimine dichiarando solo che si tratta di omicidio e che stanno interrogando le ultime persone viste in compagnia della Finney.
Paul Finney, padre della ragazza e assistente procuratore distrettuale per la contea di DeKalb, in una dichiarazione rilasciata la notte scorsa ha affermato che la polizia consegnerà l'assassino della figlia alla giustizia. Studentessa modello alla Decatur High School, Mary Alice faceva parte del gruppo delle cheerleader ed era stata recentemente eletta rappresentante di classe del secondo anno. Fonti vicine alle indagini hanno confermato che il corpo della ragazza è stato trovato mutilato.

Mente criminale[modifica]

15 agosto 1974 – Lucy Bennett

Una Oldsmobile Cutlass color cannella procedeva a passo d'uomo per Edgewood Avenue, i finestrini abbassati, il conducente acquattato sul sedile. Le spie del cruscotto illuminarono due occhietti penetranti che scrutavano le ragazze in fila sotto il cartello stradale. Jane. Mary. Lydia. L'auto si fermò. Com'era prevedibile, l'uomo indicò Kitty con un cenno del capo. Lei trotterellò verso la macchina, aggiustandosi la minigonna mentre percorreva l'asfalto dissestato sui tacchi a spillo. Due settimane prima, quando l'aveva portata per la prima volta all'angolo, Juice aveva detto alle altre ragazze che aveva sedici anni, il che con ogni probabilità voleva dire che ne aveva quindici, anche se ne dimostrava non più di dodici.

Tra due fuochi[modifica]

Il gelo doveva aver mantenuto il cadavere sul fondo del lago in buone condizioni. Il freddo era talmente intenso da far male alle ossa, il genere di sensazione che ti faceva rimpiangere i giorni afosi d'agosto, con il sole in faccia, il sudore che corre lungo la schiena, il condizionatore dell'auto che fatica perché non ce la fa a contrastare la calura. Ma nonostante Lena Adams si sforzasse di ricordare, tutti i pensieri legati al caldo svanivano in quella piovosa mattina di novembre.

Tre giorni per morire[modifica]

Will Trent diresse lo sguardo fuori dal finestrino per distrarsi mentre il suo capo urlava al telefono di fianco a lui. Amanda Wagner non era solita alzare la voce, ma la sua lingua era tanto affilata da aver umiliato più di un agente. Altri avevano addirittura mollato un'indagine in corso. Non una cosa da poco, considerando che la maggior parte dei suoi sottoposti al Georgia Bureau of Investigation erano uomini.

Bibliografia[modifica]

  • Karin Slaughter, Genesi, traduzione di Vanessa Valentinuzzi, timeCRIME, 2012. ISBN 9788834736685
  • Karin Slaughter, L'ombra della verità, traduzione di Raffaella De Dominicis, TimeCRIME, 2012. ISBN 9788866880004
  • Karin Slaughter, Mente criminale, traduzione di Federica Ressi timeCrime, 2013. ISBN 9788834736715
  • Karin Slaugter, Tra due fuochi, traduzione di Annalisa Biasci, timeCRIME, 2013. ISBN 9788866880417
  • Karin Slaughter, Tre giorni per morire, traduzione di Tommaso Tocci, timeCRIME, 2012. ISBN 9788834736678

Altri progetti[modifica]