Kay Redfield Jamison

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Kay Redfield Jamison

Kay Redfield Jamison (1946 – vivente), professoressa di psichiatria e saggista statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Una mente inquieta[modifica]

Quando sei in stato maniacale alle due del mattino, persino l'Ospedale dell'UCLA possiede una certa attrattiva. Un mattino d'autunno di vent'anni fa, quell'agglomerato di edifici generalmente poco interessanti divenne il centro di attenzione del mio sistema nervoso sensibilissimo e attento. Come attraverso vibrisse palpitanti, con le antenne ritte e gli occhi mobili come quelli di un uccello in volo, percepivo tutto ciò che mi circondava. Correvo, correvo, veloce e forsennata, sfrecciando avanti e indietro nel posteggio dell'ospedale, tentando di consumare quell'energia maniacale inesauribile e compulsiva. Correvo veloce, ma stavo lentamente diventando pazza.

Toccato dal fuoco[modifica]

"Noi del mestiere siam tutti pazzi", osservava Lord Byron di se stesso e dei suoi colleghi poeti. "Alcuni sono affetti da gaiezza, atri da melanconia, ma tutti siamo più o meno toccati."
Il libro presente è appunto dedicato a questo essere "più o meno toccati" e, in modo specifico, alla malattia maniaco-depressiva – una malattia fatta di agitata allegria, di melanconia, e di umori tumultuosi – nonché ai suoi rapporti con l'immaginazione e il temperamento artistici. Ma il libro è dedicato anche agli artisti e ai loro viaggi, agli umori come loro "navi di passaggio", a all'antica, persistente credenza che esista qualcosa che corrisponda alla "bella follia".

Bibliografia[modifica]

  • Kay Redfield Jamison, Una mente inquieta, traduzione di Elena Campominosi, TEA, Milano, 2005. ISBN 9788878185104
  • Kay Redfield Jamison, Toccato dal fuoco, traduzione di A. Serra, TEA, Milano, 2009. ISBN 9788850206490

Altri progetti[modifica]