Klaus Iohannis

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Klaus Werner Iohannis

Klaus Werner Iohannis (1959 – vivente), politico rumeno.

Citazioni di Klaus Iohannis[modifica]

Da Iohannis: "La mia Romania vuole un'Europa forte"

Intervista di Andrea Tarquini, Repubblica.it, 3 dicembre 2014.

  • La Romania ha comunque dimostrato di essere non solo un partner affidabile nell'Unione europea e nella Nato, bensì una democrazia dalle solide radici. Il mio obiettivo è rafforzare e allargare la partnership con Usa, Ue e Nato, e insieme consolidare le istituzioni democratiche. Penso ci sia sempre meno spazio per le abitudini del passato. Abbiamo completato la transizione, ci siamo guadagnati un posto tra le democrazie occidentali.
  • Il mio impegno è costruire una Romania forte e prospera. Le ultime elezioni hanno mostrato al mondo che siamo una nazione di cittadini, di citoyens.
  • Abbiamo fatto molto per consolidare democrazia, Stato di diritto, giustizia indipendente. E cultura democratica e della partecipazione: ci sono voluti anni a costruirla. Essere diventati membri a pieno titoli di Ue e Nato è una grande conquista, resa possibile dal consenso tra i partiti e nella società. Certo, ci sono conquiste non raggiunte, o realtà che non corrispondono alle nostre speranze. Ma adesso vediamo cosa ci manca, possiamo valutare, lasciarci alle spalle quanto non funziona, creare qualcosa di nuovo. È un nuovo inizio.
  • In Europa la Romania si sente a casa. Ma c'è sempre spazio per delle partnership ancora più stringenti a vantaggio reciproco.

Da Klaus Iohannis: «L'Europa riparta dai valori fondamentali»

Intervista di Luca Veronesi, Ilsole24ore.com, 14 giugno 2016.

  • [Su Brexit] Questioni come i migranti, il terrorismo o la sicurezza alle frontiere richiedono una risposta unitaria dell'Europa. Senza una risposta unitaria, aumentano le barriere e il progetto strategico della Ue a livello globale perde valore. Penso, quindi, che il posto della Gran Bretagna sia all'interno dell'Unione: per il bene della Gran Bretagna e dell'Unione. E credo sia necessario, forse ora più che mai, promuovere politiche che rafforzino il progetto europeo nel tempo. Servono nuove soluzioni e nuovi strumenti, con una visione.
  • Per la Romania, l'adesione alla Ue nel 2007 ha avuto effetti benefici evidenti per l'intera società: l'ammodernamento delle amministrazioni, il progresso economico, lo sviluppo sociale. Adesso è il momento di agire insieme per il rilancio del progetto europeo, per riconquistare la fiducia dei cittadini europei nella costruzione dell'Europa, che deve portare risultati tangibili per ognuno di noi.
  • Il messaggio politico della Ue ai Paesi d'origine e di transito è molto chiaro: pieno sostegno ma dovete assumervi la vostra parte di responsabilità nella gestione dei migranti.
  • I problemi che si sono accumulati hanno contribuito, negli ultimi anni, alla diffusione di tendenze euroscettiche. In Romania tuttavia, la fiducia dei cittadini nel progetto europeo si è sempre mantenuta molto alta e non abbiamo dovuto affrontare derive euroscettiche significative, con carattere estremista o xenofobo.

Da Klaus Iohannis: "Però serve unità per arginare l'onda xenofoba"

Intervista di Andrea Tarquini, Repubblica.it, 26 marzo 2017.

  • Ora più che mai dobbiamo restare uniti e riconquistare la fiducia dei cittadini. Sono convinto che possiamo superare insieme questo periodo di incertezza capendo il messaggio chiaro di coesione trasmesso dalla Dichiarazione di Roma. Al di là delle divergenze sui modi di integrazione, evidenzia il desiderio di tutti di continuare questo progetto di successo. La gente continua a riconoscersi nei valori su cui è stata fondata l'Ue. È la nostra missione di leader dimostrare che abbiamo la visione per portare avanti il progetto comune e riconquistare la fiducia nel futuro di un'Europa unita. Così possiamo combattere le tendenze euroscettiche, xenofobe e radicali.
  • Non credo che De Gasperi, Schumann, Adenauer, Monnet, Spinelli avrebbero amato un'Europa a più velocità o a cerchi concentrici. Il Trattato di Roma volle "porre le fondamenta di un'Unione sempre più stretta tra i popoli". La Dichiarazione di Roma è un documento politico destinato a definire una visione comune su dove portare il progetto europeo nel futuro e riconquistare la fiducia dei cittadini. Mantenere l'unità dei 27 Stati membri deve restare priorità. In un mondo globalizzato, con innumerevoli sfide, un'Ue meglio integrata offre prospettive decisamente migliori per noi tutti. Obiettivo primario della Romania è un'Ue unita e coesa nelle sue azioni interne ed esterne, e capace di avere un ruolo- chiave a livello globale.
  • Abbiamo dimostrato di essere divenuti non solo modello di buone pratiche nella lotta anti- corruzione a livello istituzionale, ma anche esempio per cittadini di altri Paesi: manifestando pacifici ma fermi contro ogni deviazione e atto di corruzione. Siamo una democrazia ancora giovane rispetto ad altri Paesi europei, ma da noi è accaduto qualcosa di notevole: la gente è scesa in piazza per difendere lo Stato di diritto, per giustizia ed equità. È prova di maturità della società civile, e ispirazione per i cittadini europei.

Citazioni su Klaus Iohannis[modifica]

  • Iohannis sembra pragmatico e onesto, non il solito commediante del palcoscenico politico romeno. Col suo voto, il popolo sovrano si è mostrato stanco sia della vecchia cosiddetta "sinistra kitsch" sia della destra rancorosa. (Norman Manea)
  • La sua elezione è stata una sorpresa incoraggiante. Lui che rappresenta la piccola comunità luterana-tedesca di Transilvania ha sconfitto il premier appoggiato dalla Chiesa ortodossa. (Norman Manea)

Altri progetti[modifica]