Lazarus Project - Un piano misterioso

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Lazarus project - Un piano misterioso

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Lazarus project

Lingua originale Inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2008
Genere drammatico, thriller
Regia John Patrick Glenn
Sceneggiatura John Patrick Glenn, Evan Astrowsky
Produttore David Hoberman
Interpreti e personaggi

Lazarus project – Un piano misterioso, film statunitense del 2008 con Paul Walker e Piper Perabo, regia di John Patrick Glenn.

TaglineIn cammino verso una nuova vita ha preso la strada sbagliata.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Ti è stata data una seconda possibilità. (Avery)
  • Smetti di pensare a ciò che avevi. Accetta ciò che ti hanno dato. Una nuova casa, un lavoro. L'opportunità di riparare a ciò che hai fatto. (Avery)
  • Mi piace il nome "Cane" per un cane. (Ben)
  • A volte penso che l'unica vera medicina sia accettare le nostre vite così come sono. (Padre Ezra)
  • Tutti ci creiamo delle fantasie per gestire il nostro dolore. (Padre Ezra)
  • Ben! Quello che facciamo, lo facciamo per una giusta causa. (Padre Ezra)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Katie: Papà, qual è la cosa più straordinaria che hai mai visto?
    Ben: La cosa più straordinaria che ho mai visto? Una volta quando ero bambino, mentre giocavo con la fionda, vidi un passerotto. Non so perché, ma lo colpii.
    Katie: Hai ucciso un uccellino?
    Ben: Non volevo farlo. Non so perché gli ho tirato, ci sono stato male. Pregai Dio che lo riportasse in vita. E all'improvviso il passerotto si svegliò, si svegliò e volò via.
    Katie: Dio l'ha salvato.
    Ben: Già, sarà così...
  • Avvocato: La Corte Suprema dello Stato ha rifiutato.
    Ben: Non sono un assassino.
    Avvocato: Lei era lì mentre si stava commettendo un crimine. Siamo nel Texas: agli occhi della legge è come se gli avesse sparato lei stesso.
  • Katie: Papà. quand'è che torni a casa?
    Ben: Katie, lo sai che voglio bene a te e alla mamma più di ogni altra cosa al mondo, vero?
    Katie: Si.
    Ben: Ho fatto una cosa molto brutta. Una cosa che non intendevo fare.
    Katie: Come con il passerotto?
    Ben: Si, come con il passerotto. Papà deve andare via per un periodo molto lungo.
    Katie: Devi proprio andare?
    Ben: Si, devo farlo.
    Katie: E quando torni papà?
    Ben: Non posso ritornare. Non è una cosa possibile. Papà ti vorrà sempre bene.
  • Avery: Ti stai adattando? Può essere difficile all'inizio. Poi diventa più facile. Te lo ricordi il mio nome?
    Ben: Avery. Dove mi trovo?
    Avery: Siamo nell'Oregon.
    Ben: Io sono vivo. E tu che cosa sei?
    Avery: Una guida.
    Ben: Io non voglio stare qui. Voglio tornare con mia moglie e mia figlia. Posso andare via per favore?
    Avery: Hai fatto una scelta egoistica Ben. Morirono degli uomini quel giorno. C'è un prezzo da pagare. Non puoi rivederli in questa vita.
    Ben: È stato un incidente. Fu un orribile incidente.
    Avery: Ben, ascoltami. Le regole sono semplici: questa è una seconda possibilità. Sappi che se te la neghi, ti sarai dannato ad un'eternità senza Lisa e Katie. Fuori da questo luogo l'unica cosa che ti attende è la morte. Accetta questa nuova vita.
    Ben: E se non ci riesco?
    Avery: Ci riuscirai. Soltanto uno stupido sputa in faccia a Dio.
  • William: Perché mi hai fermato?
    Ben: È stato un incidente.
    William: Non esistono gli incidenti, c'è solo quello che facciamo e ciò che quello fa al suo prossimo.
  • Julie: Ci vieni spesso qui?
    Ben: Ci vengo a pensare. È tranquillo.
    Julie: Pensare a cosa?
    Ben: Cose che cerco di cancellare.
    Julie: È una bella lotta: non puoi vivere condizionato dal passato, ma come fai a cancellare un passato che ti ha creato?
  • Ben: Se scappi ti inseguiranno.
    William: Lo so. Non possono inseguirmi nell'aldilà.
  • Robbie: Tu dormi con la luce accesa?
    Ben: Luce accesa?
    Robbie: Si. Io non posso dormire al buio. Mi serve la luce accesa, altrimenti ho paura che quando mi sveglio tutto sarà sparito e io sarò l'ultimo rimasto al mondo. Ti sembra una cosa da pazzi?
    Ben: No, non mi sembra una cosa da pazzi.
  • Ben: Lei mi ha mentito. Perché l'avete fatto?
    Padre Ezra: Riabilitazione Ben. Pensa se invece di uccidere le persone, potessimo cambiarle, promettendo loro delle nuove vite, dei nuovi ambienti...
    Ben: È una follia.
    Padre Ezra: No, ha inizio tutto nella mente. Quello che la gente fa, perché lo fa? Scelte egoiste. È tutto qui dentro, nelle nostre teste. Pensa se potessimo aggiustare gli essere umani Ben. Aggiustarli. Prima ancora che commettano quegli errori.
    Ben: Non sarebbero più umani.
    Padre Ezra: No, no, tu non ti rendi conto.
    Ben: Non muoverti! Io mi rendo conto. Io mi rendo conto! Ha cercato di convincermi che ero pazzo Ezra. Voleva farmi credere che se me ne andavo sarei morto. Qeull'autobus non si è mai schiantato. Ha detto che la mia famiglia era morta. Lei non riabilita le persone Ezra, lei le tortura!
    Padre Ezra: Ti ho salvato la vita Ben.
    Ben: Come ha salvato quella di William.
    Padre Ezra: Un caso differente. Lui non ha reagito bene.
    Ben: L'avete riempito di psicofarmaci. Come me.
    Padre Ezra: I farmaci mitigano solo le angoscie.
    Ben: L'avete fatto impazzire. Lui vedeva delle cose. Io vedevo delle cose.
    Padre Ezra: Lui ha operato una scelta.
    Ben: Non aveva alcuna scelta! Lei l'ha ucciso Ezra! È come se l'avesse spinto lei stesso in quel dirupo.
    Padre Ezra: Tu saresti sepolto Ben! Morto! Vermi e fango. Abbiamo dato a William una seconda possibilità di vita, la stessa data a te.
    Ben: Io non ve l'ho mai chiesta...
    Padre Ezra: Non posso lasciarti andare.
    Ben: Non credo che lei possa fermarmi. Ho trovato i suoi files. Ne ho fatto una copia.
    Padre Ezra: Dov'è l'hardisk?
    Ben: Nascosto, in un posto sicuro. E resterà al sicuro finché non sarò a casa. Altrimenti lo sapranno tutti i giornali del paese. Ora me ne vado a casa mia. E l'unico modo per fermarmi è di uccidermi.
    Padre Ezra: Ucciderti? Ben, per quanto riguarda il mondo, tu sei già morto...

Frasi promozionali[modifica]

  • A volte la realtà non lascia scampo.[1]
  • Entrate in un mondo dove niente è quello che sembra![1]
  • In cammino verso una nuova vita ha preso la strada sbagliata.[2]
  • La morte è la fine o solo l'inizio?[2]

Note[modifica]

  1. a b Dalla copertina del DVD.
  2. a b Dal trailer del film in lingua italiana.

Altri progetti[modifica]