Lucinio Sconfietti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Lucinio Sconfietti (1926 – 2016), pugile ed allenatore italiano.

Citazioni di Lucinio Sconfietti[modifica]

  • Ho amato la boxe quanto mia moglie ed i pugili in palestra per me erano come figli ed avevano rispetto.[1]
  • La passione per la noble art ha costellato la mia vita. Denaro? All'inizio facevo anche le pulizie nella palestra dell' Associazione Pugilistica per permetterle di andare avanti. Ho guadagnato con i professionisti.[1]
  • Se non ci sono bravi maestri non ci sono bravi pugili. Non è vero che ci sono meno pugili, non emergono perché non ci sono maestri all'altezza. Bisogna trovare per ogni pugile il proprio modo di combattere. Ricordo i fratelli l'Abbate. Davide era piccolo ma picchiava forte, Luca un tecnico, non potevano combattere allo stesso modo e quando Luca lo capì divenne un ottimo pro.[1]
  • Ho allenato fino al 2001, poi sono stato operato e mi sono ritirato anche se continuo a seguire la boxe.[1]
  • Non basta avere il talento, bisogna anche aver voglia di lavorare.[1]
  • [A proposito di come gestire la carriera di un proprio pugile] Sapevo anche quando fermarli. Ho evitato che prendessero severe lezioni come ho visto di recente in televisione.[1]
  • [A proposito di suo fratello Francesco] Era più bravo di me a boxare e meno ad allenare, tanto che ai suoi combattimenti voleva che all'angolo stessi io.[1]

Note[modifica]

  1. a b c d e f g Da un'intervista di Maurizio Scorbati; citato in La crisi del pugilato «Mancano i maestri non i giovani talenti», La Provinciaia Pavese.it, 10 agosto 2015.

Altri progetti[modifica]