Marco Pozza

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Don Marco Pozza (1979 – vivente), presbitero, scrittore e giornalista italiano.

Citazioni di Marco Pozza[modifica]

Da Stefano Stimamiglio, Quel Dio imbarazzante, Credere, n. 7 2015
  • Dio imbarazza, spiazza. è con l'effetto sorpresa che ci recupera sempre e dovunque siamo, fosse pure l'inferno del carcere.
  • L'infelicità porta a imboccare scorciatoie fallimentari, che attendono solo qualcuno che le redima, riaccendendo l'entusiasmo "imbarazzante" di Dio.
  • La nostra fede non ti chiede di annullare le passioni, ma di farle esplodere.
  • Quando sono contrastato, trovo grande forza.
  • Una Chiesa che non disturba non è la mia Chiesa.

L'odore del gregge[modifica]

Excipit[modifica]

Celebravamo la perfezione senza avvertire ciò che lo sguardo andava smarrendo: la lotta tra l'Angelo e la bestia, tra la Grazia e la disgrazia, tra la Bellezza e l'ambiguità. Tra Lui e l'altro. Come credenziale del viaggio rimane l'eco di mille sillabe. Che è poi la grammatica della misericordia: l'unica parola capace di tessere con mani di donna una tela dove gli opposti si necessitano per celebrare la vita. C'è un granaio di tempo a disposizione. E sotto le provviste del granaio – ch'è sempre la somma di mille spighe e tanti covoni – giace il solito sogno, mai vestito d'abitudine: che nessuna casa sia senza la festa del cuore. E dove l'odore del gregge è sempre un anticipo del profumo di Cielo.

Il pomeriggio della luna[modifica]

  • Amare l'uomo quando meno lo merita è rimettere mano a strade scomparse dalle mappe.

Bibliografia[modifica]

  • Marco Pozza, L'odore del gregge. Squarci di misericordia sul far della sera, Edizioni CVS, Roma, 2013.

Altri progetti[modifica]