Marvel Comics Presents

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Marvel Comics Presents, serie a fumetti antologica pubblicata dalla Marvel Comics dal 1988 al 1995 e dal 2007 al 2008.

Arma X[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi: Arma X (fumetto).

Wolverine: Brama di sangue[modifica]

[Blood hungry su Marvel Comics Presents n. 85, 1991; ed. it. su Wolverine n. 34, ed. Play Press, settembre 1992, trad. Marco Liconti]

  • Non mi avevi sentito, eh? Non temere, bello, lo vedi, sono Wolverine, non mi interessa la tua carne. Volevo solo toccarti senza che te ne accorgessi. Tu cacci a modo tuo. Io a modo mio. (Wolverine)
  • Tyger Tiger: Sei furbo.
    Wolverine: Non stanotte. Stanotte sono ignorante. Madripoor ha un brutto odore, Tyger Tiger.
    Tyger Tiger: Non mi sorprende. Il vento è da ovest, Logan. Senti l'odore del cimitero.
    Wolverine: Non è quello. C'è qualcosa. C'è un odore nell'aria... debole. Posso quasi assaporarlo. Un odore... oltre la memoria.
    Tyger Tiger: Pensavo che tu ricordassi sempre gli odori.
    Wolverine: No, se voglio dimenticarli.
  • Uomo: Sei tu il gentiluomo chiamato Cyber ?
    Cyber: Il nome è corretto, la descrizione è discutibile.
    Uomo: Io rappresento il generale Coy.
    Cyber: Ed io rappresento delle persone che vogliono fare affari.

Wolverine: Profumo da tre soldi[modifica]

[Three scents worth su Marvel Comics Presents n. 87, 1991; ed. it. su Wolverine n. 36, ed. Play Press, novembre 1992, trad. Marco Liconti]

  • Tutto... Pur di non rivedere Cyber... In tutti questi anni... ha abitato i miei incubi... Non l'ho mai detto a nessuno... né al micio... né al lupo... L'ho tenuto per me... Per me... (Wolverine)
  • Janet: [Vedendo gli artigli] Sono così lucidi. Mi ci posso specchiare.
    Wolverine: Li pulisco con Weaponex: è come il Windex ma in più toglie le macchie di sangue.
    Janet: Che sbruffone.

Wolverine: Profumo da sette soldi (e mezzo)[modifica]

[Seven (and a half) scents su Marvel Comics Presents n. 91, 1991; ed. it. su Wolverine n. 40, ed. Play Press, marzo 1993, trad. Andrea Catalano]

  • Anche i duri nell'apprendere vivono per imparare un altro giorno. (Wolverine)

Wolverine: Ottavo profumo: fine[modifica]

[Eight scents out su Marvel Comics Presents n. 92, 1991; ed. it. su Wolverine n. 41, ed. Play Press, aprile 1993, trad. Andrea Catalano]

  • Occhio per occhio dente per dente, Cyber. È più di una metafora. È il modo in cui vivo la mia vita. (Wolverine, dopo aver strappato un occhio a Cyber)
  • Di certo c'è che le cose non sempre sono quello che sembrano. E nulla può mai essere giudicato di primo acchito. Vi sono sempre vari strati e tu devi sfogliarli per raggiungere la verità... per poi trovare altri strati. (Wolverine)

Wolverine: Furia cieca (V parte)[modifica]

[Blind fury su Marvel Comics Presents n. 97, 1992; ed. it. su Wolverine n. 43, ed. Play Press, giugno 1993, trad. Andrea Catalano]

  • Non sono mai stato un uomo che si innamora facilmente. Certo... Qualche volta mi prende un certo bisogno, come fa qualsiasi animale. Poi se ne va, per tornare nella stagione successiva. Ma, a dir la verità, c'è qualcosa in me che non mi permette di avvicinarmi troppo a troppe persone... uomo o donna. Così, quando cedo, lo faccio per una buona ragione. M'innamoro totalmente e lo rimango per il resto dei miei giorni. (Wolverine)

Wolverine: These Foolish Things...[modifica]

[These Foolish Things... da Marvel Comics Presents n. 131 del 1993; ed. it. su Wolverine n. 59, ed. Marvel Comics Italia, dicembre 1994, trad. Gino Scatasta]

  • Non c'è luna per me là fuori. Solo il vento freddo che mi chiama. (Wolverine)

Altri progetti[modifica]