Mauro Suma

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Mauro Suma (1965 – vivente), giornalista italiano.

Citazioni ricorrenti[modifica]

  • Dài, ragazzi!
    [Per incoraggiare i giocatori del Milan]
  • Andiamo con l'inno!
    [Per annunciare l'inno del Milan]

Citazioni da partite specifiche[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • C'è un solo allenatore in piedi, c'è un solo allenatore in piedi! È il nostro! C'è un solo allenatore in piedi! Si chiama Massimiliano, il suo cognome è Allegri! Ce n'è solo uno in piedi! Allenava l'Aglianese, sì e allora?! Problemi?! Problemi?!
    [Riferendosi polemicamente ai dubbi di inizio stagione su Allegri, che non aveva allenato squadre big prima del Milan, durante la partita di Serie A Milan-Napoli 3-0 del 28 febbraio 2011]
  • Fate entrare Yepes! Fate entrare Yepes! Non entra Yepes, perché non entra Yepes? Perché non entra Yepes? Perché non entra Yepes? (...) Facciamo entrare Yepes, ragazzi, vi prego! Sono in preda a un delirio, lo so, però io- però io lo voglio! (...) Ma perché non entra Yepes, perché? (...) Mi fate entrare- vi prego una cosa voglio nella vita d'ora in poi: l'ingresso in campo di Mario Yepes, posso? (...) L'arbitro non dà l'ok, perché non deve dare l'ok?
    [Nei minuti di recupero della partita di Serie A Milan-Bologna 1-0 del 1° maggio 2011, temendo che il Milan subisse gol su una palla alta mentre Yepes non era in campo]
  • Gol! Gol! Gol! Sulley! Sulley! (Accortosi che il gol non era stato convalidato) Cos'è? Ma non era gol? Ma non era gol? È ripartita la Juve in contropiede... (Dopo aver rivisto il replay) Era gol! Ma era dentro! Ma è dentro clamorosa! Ma è dentro clamorosa! Ma non si può vivere così! Ma è dentro clamorosa! Ma basta! Ma basta! Basta, questi qui! L'ha presa dentro Buffon! Gigi, perché non l'hai detto?! Gigi, perché non l'hai detto?! Gigi! Guardami negli occhi, Gigi! Perché non l'hai detto, grande campione, Gigi?! Ma che roba brutta! Piangi, Conte! Guarda l'azione e piangi!
    [Dopo il regolare gol fantasma, conosciuto come Gol di Muntari durante la partita di Serie A Milan-Juventus 1-1 del 25 febbraio 2012, sul punteggio di 1-0 per i Rossoneri]
  • Ha pareggiato il Cesena! Ha pareggiato il Cesena! Ha pareggiato il Cesena! Ragazzi, ha pareggiato il Cesena! Vai Mario Beretta, io ti amo! Mario Beretta, io ti amo! Guardo il cielo di San Siro e ti amo! Vai Mario! Vai Mario, pareggio Mario! Vai Mario, pareggio Mario!
    [Alla notizia del presunto pareggio del Cesena contro la Juventus durante la telecronaca del match di Serie A Milan-Genoa 1-0 del 25 aprile 2012]
  • Abbiamo visto abbastanza, ciao a tutti, ciao a tutti, ciao a tutti!
    [Quando abbandonò la telecronaca della partita di Serie A Juventus-Milan 2-1 del 10 marzo 2017 dopo la trasformazione del discusso rigore trasformato da Dybala al 97' ]
  • Voglio morire in questo momento, voglio morire adesso, senza pietà... Uscita a vuoto di Donnarumma, gol di Icardi... Voglio morire adesso... Una roba pazzesca, una roba che ci perseguiterà per tutta la stagione, Dio mio! Dal nulla, questi cavano fuori gol dal nulla... Danno una pesciata al pallone e noi poi svolazziamo per- svolazziamo per niente... Incredibile, incredibile! Sono incazzato come una bestia rara! Guarda che cosa facciamo... guarda, palla nostra, in con- guarda che cosa gli regaliamo... È tutto il campionato che regaliamo gol, e questo è il più crudele, il più brutto, il più beffardo... (Dopo un profondo sospiro) Vincere di regalo al 93', pazzesco, pazzesco, pazzesco! Una roba più brutta che più brutta non si può, però la dobbiamo smettere di andare in giro a regalare gol per niente, ragazzi... la dobbiamo smettere di regalare gol per niente... È una roba di un brutto, e questi saltano- c'hanno un culo che è più grande di una casa... E noi siamo fessi, siamo polli... Siamo i polli più grandi del mondo!
    [Al gol di Icardi, segnato al 93', durante la telecronaca della partita di Serie A Inter-Milan 1-0 del 21 ottobre 2018]

Dialoghi e interviste[modifica]

  • Tiziano Crudeli: C'è qui una persona che vuole salutare-
    Fabio Ravezzani: Elio Corno-
    Mauro Suma: La stiamo vincendo, la stiamo vincendo, e consiglio ai gufi di cambiar- [Interferenza durante la chiamata] Perdonami Fabio, scusami, ne abbiamo subite tante fino adesso, non è ancora finita, speriamo bene, ma adesso la stiamo vincendo noi, speriamo bene!
    Ravezzani: [Attibuendo erroneamente la voce al telecrnista e tifoso milanista Carlo Pellegatti] Questo è Pellegatti! Questo è il mitico Pellegatti! Vedo Scarpini che ride!
    Suma: Scarpini! Scarpini! Scarpini!
    Roberto Scarpini: Eccallà! Lo sai che però non è finita però ancora eh! Quindi tieni i tuoi amuleti lì...
    Ravezzani: [Correggendosi sull'identità della voce] Ma questo è Suma!
    Suma: Vai a La Coruña, Scarpini! Vai a La Coruña, Scarpini! Vai a La Coruña!
    Scarpini: Voi ci siete già andati e avete lasciato come si dice!
    Suma: Fabio ci sentiamo dopo, speriamo bene, non è ancora finita, speriamo bene!
    [Quando Suma intervenne telefonicamente nella trasmissione Qui Studio a Voi Stadio, rivolgendosi ai giornalisti ed ospiti in studio durante l'intervallo della finale di Champions League tra Milan e Liverpool il 25 maggio 2005, finale che il Milan perse ai rigori pur andando negli spogliatoi in vantaggio per 3-0]
  • Suma: Pronto?
    Telespettatore: Faccia da pirla!
    Suma: Chi è? Beh c'è chi si esprime- probabilmente era una telefonata non- interna, al nostro interno, qualche scherzo.
    [Telefonata da casa ricevuta in diretta quando era Direttore di Sei Milano]
  • Suma: Ciao Paolo, ciao Umberto, ciao a tutti voi che siete in studio! Qui a S.Siro fa freddo, ma doppio-
    Mosca: Cerca e ricerca- Ciao Mauro!
    Suma: Ciao Maurizio!
    Mosca: Cerca e ricerca di salutare tutti, sei il solito villano!
    Suma: No, no, no...
    Mosca: Sì, sei il solito villano!
    Suma: Ma no, non sono un villano, Mauri-
    Mosca: Sì, sei un villano!
    Suma: No, ho sentito il salu-
    Mosca: Sei un villano!
    Suma: Ho sentito il saluto di Paolo-
    Mosca: Sei un villano!
    Suma: Mi fai parlare?
    Mosca: Sei un v- Ma che lo las- Stai zitto!
    [Quando Suma era inviato da S.Siro per TeleNova, con in studio Paolo Pirovano, Umberto Smaila e Maurizio Mosca]

Altri progetti[modifica]