Melissa Bank

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Melissa Bank (1961 – vivente), scrittrice statunitense.

Manuale di caccia e pesca per ragazze[modifica]

Incipit[modifica]

La prima ragazza importante di mio fratello aveva ventotto anni, otto più di lui. Si chiamava Julia Cathcart e Henry ce la presentò agli inizi di giugno. Arrivarono da Manhattan al nostro cottage di Loveladies sulla costa del New Jersey. Quando la piccola decappottabile, il suo giocattolo a quattro ruote, entrò nel vialetto, lei era al volante. Mia madre e io guardavamo dalla finestra della cucina. «Le fa guidare la sua macchina», dissi.

Citazioni[modifica]

  • Mi guardò fisso. «Sei cresciuta, tesoro». Era bello sentirselo dire. Pensai che forse aveva ragione. Poi capii che, se fosse stato vero, non avrei desiderato così tanto che me lo dicesse. (p. 135)
  • Allora qualcosa cambiò. Guardai la mia vita da una nuova prospettiva, e non vidi altro che la mia vita. Non era per niente eccezionale e soltanto ora mi rendevo conto che un tempo mi sembrava tale e che quel tempo era quando mio padre mi guardava. (p. 176)
  • Siamo due efemere in amore in una notte d'estate. (p. 256)

Bibliografia[modifica]

  • Melissa Bank, Manuale di caccia e pesca per ragazze, traduzione di Marcella Maffi, Frassinelli, Segrate, 1999.

Altri progetti[modifica]