Milena Moser

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Milena Moser (1963 – vivente), scrittrice svizzera.

L'isola delle cameriere[modifica]

Incipit[modifica]

Nelly Schwarz morì l'ultimo giorno delle vacanze di Natale.
Si era svegliata presto. Aveva dormito male. Al pianterreno dell'albergo c'erano tre discoteche, un casinò e un videobar. Niente era come se l'era immaginato. Quattordici gradi l'acqua del mare. Troppo fredda per fare il bagno. Scale senza fine tagliate nella roccia portavano dall'albergo alla spiaggia. Nelly scendeva spesso la mattina presto. Si sedeva su una su una roccia, guardava l'acqua o raccoglieva qualche conchiglia. Doveva portarsi una giacchetta. A quell'ora il sole splendeva tenue. L'albergo era un casermone brutto e massiccio, tutto arancione, con camere standard e pareti sottili. Nelly poteva sentire tutto quello che accadeva nella camera accanto. Giorno e notte.

Citazioni[modifica]

  • Una famiglia è come un party. Si può fare una lista accurata degli invitati oppure si può semplicemente spalancare la porta a tutti coloro che vogliono venire. (p. 118)

Bibliografia[modifica]