Mobile Suit Gundam

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Mobile Suit Gundam

Serie TV anime

Immagine Gundam serpentine.svg.
Titolo originale

機動戦士ガンダム
Kidō Senshi Gandamu

Lingua originale giapponese
Paese Giappone
Anno

1979 – 1980

Genere fantascienza
Episodi 43
Regia Yoshiyuki Tomino
Doppiatori italiani

Mobile Suit Gundam, serie televisiva anime del 1979.

Le citazioni sono tratte dal doppiaggio del 2004.

Citazioni tratte dalla serie[modifica]

Incipit[modifica]

È l'anno 0079 dell'Era Universale. Sono passati cinquant'anni da quando la popolazione della Terra ha cominciato a trasferirsi su gigantesche colonie spaziali orbitanti. Queste sono diventate la patria di una nuova generazione di esseri umani che su esse nascono, crescono e muoiono.
Nove mesi fa, il gruppo di colonie più lontano dalla Terra denominato "Side 3" si è autoproclamato Principato di Zeon e ha iniziato una guerra d'indipendenza contro la Federazione Terrestre. La fase iniziale dei combattimenti, durata un mese, ha visto entrambe le parti perdere la metà delle rispettive popolazioni. La gente è inorridita dalle atrocità che i due eserciti hanno commesso in nome dell'indipendenza. Sono passati otto mesi da allora e la guerra continua senza vincitori né vinti. (Narratore)

Episodio 2, Catturate il Gundam[modifica]

  • Slender: Maggiore, che tipo di arma è quella? Non ho mai visto niente di simile in tutta la mia vita!
    Char: Finché non riesce a colpirci, non ha importanza che arma sia.

Episodio 3, Pronti all'attacco[modifica]

  • L'autocommiserazione è un ostacolo in guerra. (Sayla)

Altri progetti[modifica]