One Tree Hill (ottava stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: One Tree Hill.

One Tree Hill, ottava stagione.

Episodio 1 Davanti ai cancelli del paradiso [modifica]

  • "Si. Voglio una figlia uguale a te. Voglio guardarla e sentire il cuore che mi si spezza perché mi ricorda in modo impressionante la sua stupenda, forte e gentile madre." (Nathan)
  • Haley: "A questo proposito, sono incinta non odiarmi, ciao."
    Brooke: "Congratulazioni! Egoista sforna bambini."

Episodio 2 Coma [modifica]

  • "La verità è che, quando tutto è troppo tranquillo, quando il silenzio diventa troppo forte e iniziano davvero a mancarmi tutti, mi ripeto sempre la stessa cosa: non posso vedervi ma so che siete qui." (Haley)
  • Mia: "Non tornavo qui da molto tempo e ogni sera mi sedevo nel bus della band e conversavo con la strada."
    Chase: "E che ti diceva la strada?"
    Mia: "La strada diceva che una fidanzata lontana che dorme meglio su un pulman di come abbia mai fatto nel suo letto, è una zingara, è una nomade e non una fidanzata. E poi una notte ho dato ragione alla strada e... ho deciso che meritavi di meglio."
    Chase: "Be', forse dovrei esserti grato per questo, ma dai tuoi sms sembrava che pensassi di meritare tu di meglio."
  • Clay: "Promettimi che tornerai in questo posto."
    Quinn: "Lo faremo. Insieme."
    Clay: "E promettimi che troverai il tempo di sentirti fortunata, felice e soddisfatta. Non sprecarlo pensando come poteva e doveva andare."
    Quinn: "Clay, perché mi stai dicendo queste cose?"
    Clay: "Perché tutto il resto non conta."
  • Brooke: "Non sei mai stata fiera di me, vero?"
    Victoria: "Perché dici questo?"
    Brooke: "Perché se tu fossi stata fiera di me, se avessi davvero creduto in me e nella linea maschile, non avresti mentito. Né avresti sentito il bisogno di far sembrare la Cloths Over Bros migliore di com'è."
    Victoria: "E questo che pensi?"
    Brooke: "Si è questo."
    Victoria: "Be' ti sbagli. L'ho fatto perché credevo in te. Ho mentito agli investitori perché credevo davvero in te. Perché ti ho vista fare cose straordinarie e nonostante la crisi economica, mi rifiutavo di pensare che non ce l'avresti fatta. Ho puntato tutto sul tuo talento, Brooke. Ho scommesso sul tuo istinto e sulla tua abilità di compiere dei veri miracoli, non sbaglio mai su queste cose. Tu mi paghi per puntare in alto, giusto? Per tutto il resto, e per essere orgogliosa di te... non hai bisogno di pagarmi. Questa è la parte più facile."
  • "Ciao, zia Quinn. Volevo venire perché sapevo che era successo qualcosa. Tu non rinunceresti a stare con me se non... fossi obbligata. È brutto che le persone facciano cose come queste, specialmente a delle persone buone come te. Be', mi dispiace, tutto qui. Però sono sicuro che ti riprenderai, ma comunque ho portato una cosa per te. Ti voglio bene zia Quinn. E non preoccuparti sei sempre bella." (Jamie)
  • "Non possono toglierti il tuo talento. Hai costruito quella società col tuo talento e il tuo istinto. E nessuno potrà mai portarteli via." (Julian)
  • Quinn: "Ma qualsiasi cosa è più bella con te. Con te tutto è migliore, è più sicuro e non posso vivere senza di te. E soprattutto non voglio perderti, Clay."
    Clay: "Non dovrai farlo. Non dovrai."
    Quinn: "Allora vieni con me, ti prego. Perché non puoi tornare con me?"
    Clay: "Ehi, ascoltami. Non so neanche io come spiegartelo, ma questo è quello che dobbiamo fare. Devi solo fidarti di me."
    Quinn: "Promettimelo allora. E manterrò tutto quello che vuoi. Promettimi che tornerai da me. Promettimi che aprirai gli occhi e vivrai una vita lunga, piena di salute e bellissima. Promettilo. Promettimelo!"
    Clay: "Ti prometto che vivrò una vita lunga, piena di salute e bellissima. Insieme a te."

Episodio 3 Quello spazio in mezzo [modifica]

  • "Caro Lucas. Mi sento così fortunata per il fatto che Quinn stia guarendo. Vuol dire che posso respirare di nuovo. L'oscurità con cui ho lottato, ora sembra lontana anni luce, è sostituita dalla mia preoccupazione per lei. Ho promesso a me stessa che se fosse guarita avrei fatto qualcosa in cambio. Ho pensato che potrei fare la volontaria e cercare di aiutare chi ha lottato con la depressione o ha affrontato una qualche crisi." (Haley)
  • James: "Zia da dove vengono i bambini?"
    Brooke: "Non da me!"
  • "Mi ricordo quando ero in ospedale, dopo la finale del campionato, e pregavo che ti svegliassi. Stavo lì seduto, disperato, impotente. Era colpa mia. Ma adesso siamo qui. Eri già incinta di James allora. Sai pensavo che non volevo perdere quello che avevamo, ma neanche quello che avremmo potuto avere: il resto della nostra vita insieme, la nostra famiglia, il nostro futuro." (Nathan)
  • "Non sono abbastanza forte. Per tutta la vita io... mi sono imposto di guardare in faccia le cose: quello che era più grande di me, quello che mi metteva alle corde. Lo combattevo finché non lo battevo. Ma questo no, è troppo grande." (Nathan)
  • "La maggior parte delle grandi storie parla della volontà. Delle determinazione e del coraggio di fronte alle grandi difficoltà. Della volontà di vincere, della volontà di lottare, della volontà di sopravvivere." (Mouth)
  • "La maggior parte dei grandi film che siano o meno sullo sport ci ricorda perché siamo qui. Quanto le nostre vite siano preziose e precarie. E quanto siamo fortunati ad esserci l'uno per l'altro." (Mouth)

Episodio 4 La cosa giusta [modifica]

  • "Caro Lucas. Ogni volta che lo scrivo mi suona così strano. Come abbiamo fatto ad allontanarci tanto? E come abbiamo fatto a rendere le nostre vite così complicate? Insomma, quello che voglio dire è che... sembrava tutto più semplice quando affrontavamo il futuro insieme." (Haley)
  • "Non mi sono mai innamorata. Cioè ho avuto un sacco di ragazzi ed alcuni mi piacevano parecchio, certo, ma non sono mai stata innamorata. Non ho mai avuto la persona speciale. Penso di sapere cosa sia l'amore o almeno ne so abbastanza da sapere che io non l'ho mai provato." (Alex)
  • Victoria: "Vuoi gettare via tutto quello che abbiamo costruito per ripagare ogni Tom, Dick e Hanry che abbia mai investito su Clothes Over Bros?"
    Brooke: "Esatto! Sono persone vere, mamma. Persone con mogli, mariti e figli e si fidavano di noi. E per la cronaca non hanno investito su un marchio qualunque, hanno investito su di me, su Brooke Davis."
  • "Sai, penso che alcune persone siano angeli mandati sulla terra per prendersi cura degli altri. Sono fortunata che uno di questi sia mia sorella." (Quinn)
  • "Alla fine dei giochi l'unica cosa che ti rimane è la tua integrità morale. E una volta persa non si può ricomprare." (Julian)
  • "So che il futuro fa paura, che il mondo può sembrare ostile. Ma sappi che a volte, quando le situazioni sembrano davvero disperate, le persone si trovano. L'aiuto è lì fuori e tu non sei più solo." (Haley)

Episodio 5 Un nuovo domani [modifica]

  • "Fai sembrare bellissima anche la tristezza." (Julian a Brooke)
  • "Per tutta la vita, ho cercato di renderti orgogliosa di me. Ogni volta che prendevo una decisione, che avevo successo e fallivo in qualcosa, mi chiedevo cosa tu avresti pensato di me. E sono piuttosto brava, ho un certo intuito per gli affari e sapevo esattamente dove saremmo potute arrivare. Inoltre so riconoscere quello che è corretto, quello che è giusto e quello che è morale. Mi piacerebbe che tu lo accettassi e che mi appoggiassi, e che fossi fiera di me per questo. Se invece non lo sei... non mi importa più." (Brooke)
  • "Mollare la presa non è mai facile. Gli atleti hanno una data di scadenza e anche se abbiamo delle carriere professionali importanti, quella data arriva troppo presto. A volte i nostri cuori vogliono qualcosa, ma i nostri corpi dicono no." (Nathan)
  • "Ovviamente ci sono cose che rimpiango, cose che non vorrei aver fatto. Cose che cambierei se potessi. Ma tutti noi dobbiamo convivere con le conseguenze delle nostre scelte. E con le conseguenze delle nostre azioni. Non risponderò a nessuna domanda stasera. Ma voglio solo rassicurare gli investitori della mia società, la mia ex società, che verrete risarciti tutti, completamente. Al 100%. Non dovete pagare voi i nostri errori, e non lo farete. Molti mi dicono "sono solo affari, non prenderla sul personale", ma io credo che gli affari siano assolutamente personali. Anche se il sistema lo permette non vuol dire che sia giusto." (Brooke)
  • "Alcune persone non riescono a realizzare i propri sogni. E non sapranno mai quello che si prova. Non capiranno mai se hanno una vera passione, se di quella potranno vivere. Perciò è una tragedia se ti viene portata via? No. La tragedia sarebbe stare svegli la notte e chiedersi: e se...?" (Nathan)

Episodio 8 La felicità è uno stato d'animo [modifica]

  • "Pensiamo sempre che noi un giorno saremo felici. Noi avremo quell'auto, quel lavoro o arriverà l'anima gemella che risolve tutto. Ma la felicità è uno stato d'animo. È un modo di essere non un traguardo. È come la stanchezza o la fame, non è durevole, va e viene. Funziona così. E se le persone la pensassero in questo modo sarebbero felici molto più spesso." (Julian)
  • "A volte mi sento terribilmente frustrato. E poi ho visto la tua foto e ho pensato che se adesso tu fossi al mio posto, saresti sicuramente furioso con me, perché passo le giornate a piangermi addosso. Quindi ora cercherò di non farlo. E so che ogni giorno in cui sono vivo, lo devo esclusivamente a te." (Clay)
  • "Se desidero avere una situazione migliore? Si, ma non sono il solo a volerlo. Tantissime persone sono in difficoltà. Tutto ciò che posso fare e continuare a provare. Alzarmi, lavorare sodo, pagarmi le bollette e sperare in meglio. C'è della dignità in tutto questo. Persone che aspettano l'autobus dopo una lunga giornata di lavoro; genitori che tornano a casa stanchi ma che trovano tempo per i figli. È per loro che faccio il tifo. Loro hanno il mio rispetto." (Mouth)

Episodio 9 Il Ringraziamento [modifica]

  • "Okay, io credo che tutti noi dovremmo essere immensamente grati per tutte le cose che abbiamo. Dal momento che questo è stato un anno duro per noi. Abbiamo affrontato tante prove che ci hanno fatto capire che siamo... cresciuti e dobbiamo cavarcela da soli. Se tutto va bene ne usciremo più forti e con la consapevolezza che abbiamo tantissime cose di cui essere grati." – Haley

Episodio 10 La strada più difficile [modifica]

  • "Quando affronti le cose più difficili con volontà e duro lavoro, impari di più." (Nathan)
  • "Vedere spegnersi la luce negli occhi di qualcuno e sapere che l'hai spenta tu, non ti abbandonerà mai." (Dan)

Episodio 13 L'altra metà di me [modifica]

  • Julian: "Brooke, prima di conoscerti credevo che il mio mondo fosse completo così com'era. Non avevo niente con cui confrontarlo, poi tu sei entrata nella mia vita e all'improvviso tutto è cambiato. Ho capito quanto il mio mondo fosse incompleto senza di te e la mia vita di un tempo non era più in grado di rendermi felice, non senza di te. Io amo tutto di te, mia dolce Brooke. Amo il modo in cui mi sfidi, come nessuno ha mai fatto; amo il modo in cui mi guardi, come nessuno ha mai fatto. E amo il modo in cui mi ami, come nessuno ha mai fatto. Non posso immaginare di trascorrere la mia vita senza di te e se tu mi dirai di si, tra pochi istanti, non sarò più solo."
    Brooke: "Julian, prima il mio mondo girava intorno a una cosa sola: me. E mi piaceva stare così per conto mio, ma poi ti ho incontrato e tu hai saputo vedere dietro le apparenze. Tu mi hai insegnato a fidarmi, ad aprirmi agli altri e mi hai insegnato cosa significa amare davvero. Non ho parole per descrivere quanto ti amo, quindi ti dirò perché ti amo. Tu vedi il mondo come nessun altro lo vede, e sai apprezzare qualsiasi cosa, inclusa me. Non c'è nessuno al mondo come te e se tu dirai di si tra pochi istanti, potrò trascorrere il resto della mia vita guardando il mondo attraverso i tuoi occhi, apprezzando tutto, compreso te: il più straordinario, meraviglioso e affascinante uomo che abbia mai incontrato."
  • Rowling una volta scrisse: "Le conseguenze delle nostre azioni sono così complicate, così varie, che predire il futuro è un lavoro davvero molto difficile." Rowling, aveva ragione, ma quello che molti di voi non sanno è che Julian ci è riuscito.. Lui sapeva molto tempo fa che avrebbe trovato Brooke. Quando Julian aveva la mia età, che è stato molto, molto, molto, molto tempo fa, andò ad una fiera e incontrò una ragazza, non Brooke, ma fecero qualche giro sulle giostre insieme, inclusa la Piovra! Irrilevante ai fini della storia! Ma quella sera, Julian si prese la sua prima cotta. Una vera cotta. Tranquilla, zia Brooke, aveva la mia età! Quindi, a fine serata, decisero di spezzare questo gettone degli autoscontri a metà. Julian ha conservato la sua metà per tutti questi anni, non perché gli mancasse la ragazza, ma perché sapeva che, da qualche parte, là fuori, c'era l'altra metà. La sua metà perfetta. E, aveva ragione. Oggi, Julian ha sposato mia zia Brooke, che è probabilmente la ragazza più splendida che conosca, ed è la donna che Julian ha aspettato, da quando ha spezzato questo gettone degli autoscontri molto tempo fa ad una fiera locale. E oggi, Julian mi ha dato questo gettone, ha detto che non ne aveva più bisogno, perché ha trovato la sua metà.. Congratulazioni, Julian. Penso che sia valsa la pena aspettare! (James Lucas Scott)
  • "Bene, quando incontrai Brooke Davis per la prima volta, lei non aveva idea di chi fossi io; ovviamente lei era la ragazza più popolare di tutta la scuola. Era la capo cheerleader, fastidiosamente carina, lo è ancora. E io mi chiedevo a quei tempi: come sarebbe stato essere amica di Brooke? Lei mi avrebbe resa popolare? Tutti i ragazzi avrebbero iniziato a invitarmi? E poi finalmente mi capitò di passare con Brooke una serata e... oh, però non le piaceva il mio nome così decise di trovarne uno che le piacesse, ma l'unico che riuscì a trovare fu Brooke. In quel momento sentì che volevo che Brooke fosse mi amica, non perché lei mi avrebbe resa popolare, e non perché i ragazzi avrebbero iniziato a invitarmi ad uscire ma perché quella sera avevo scoperto la vera Brooke: una ragazza con il cuore più grande che io avessi mai conosciuto. E sapete quando si è al liceo non è facile lasciar vedere alla gente chi tu sia realmente. Io l'avevo visto però, era nei suoi occhi. Così ci avvicinammo e adesso lei è la mia migliore amica. Ne abbiamo passate tante negli anni e la nostra amicizia sta ancora crescendo. Quindi io sono certa che la tua amicizia e il tuo amore per Julian continueranno a crescere ogni anno, per il resto della vostra vita. E io mi ritengo molto fortunata a farne parte. Ti voglio bene, Brooke Davis." (Haley)

Episodio 14 Supereroine [modifica]

  • "Coraggio e integrità. Questa è la parte più importante di ogni affare. Lavorare con coloro che ce l'hanno e mantenere la propria. Senza, i contratti non valgono la carta su cui sono scritti." (Clay)
  • Mouth: "Avevo paura di rovinare tutto vivendo insieme, ma ho avuto ancor più paura quando non sei rimasta qui ieri sera."
    Millie: "Non avevi acceso il tuo lumino?"
    Mouth: "Abbiamo ricominciato a stare insieme la notte, continuiamo. È vivere senza di te che mi fa paura, quindi sono stufo di andarci piano. Voglio che tu venga a vivere qui domani o anche stasera se ti va."

Episodio 15 San Valentino [modifica]

  • Julian: "Dovremmo adottare un bambino, Brooke."
    Brooke: "Cosa? Ne sei sicuro?"
    Julian: "Sai, stavo pensando a com'era la mia vita prima di incontrarti; a chi ero e soprattutto com'ero, e ora sono molto più felice. Io sento che c'è un bambino che ci aspetta là fuori, e guardandolo penseremo: come abbiamo fatto a vivere senza di lui fino ad ora? E lui ci guarderà e capirà subito quanto lo amiamo e che... che l'abbiamo voluto, desiderato. E saprà che l'abbiamo cercato, così come io ho cercato te."

Episodio 18 La mia bambina [modifica]

  • Secondo me alla gente piacciono i bambini perché nei loro occhi vedono cose come i sogni e la speranza. Vedono il futuro, tanta bontà e che hanno l'occasione di essere migliori di noi. Perciò credo che i bambini siano fantastici. (Jamie)

Episodio 20 Per amore dei figli [modifica]

  • "Non dimenticherò mai questo posto. Ero proprio in questo punto quando ho visto Brooke. Lei era così sollevata, credeva... che tutto sarebbe andato per il meglio. Ero orgoglioso di lei perché era rimasta ad aiutare James; lui è solo un bambino, un bambino spaventato che voleva credere che tutto si sarebbe risolto. E che ci avrebbero pensato i grandi a risolvere tutto ed essere eroici e forti e tutto quello che dovrebbero essere per un bambino." (Julian)

Episodio 21 River Court [modifica]

  • "Vi parlo da qui, oggi. Da un piccolo pezzo di storia di Tree Hill. Senza costumi, senza alcun slogan, un semplice servizio. Da un punto di riferimento locale che sarà cancellato, sostituito da un condominio, almeno che non cambi qualcosa. Questo punto di riferimento si chiama River Court e per coloro che l'hanno amato, la sua scomparsa sarà un gran dolore." (Milliecent)
  • "Ha ospitato scrittori, giocatori di basket, leggende locali e creatori di moda. Importanti musicisti hanno suonato qui, non senza prima concedersi qualche canestro.

E nelle dolci sere d'estate mentre il ritmo staccato di palloni consunti sull'asfalto si fondeva coi rumori della vita notturna al di là del fiume, i ragazzi crescevano qui. Ne so qualcosa, ero uno di loro. Ora l'industria edilizia minaccia di cancellare questo posto, gli affari sono affari, ma non sono l'essenza della vita. La verità è che l'identità di una città è fatta di luoghi come questo, che una volta scomparsi, sono scomparsi. Persone che hanno a cuore questo luogo vi hanno scoperto un nido che può essere la chiave per fermare i mostri che vedete dietro di me, ma la domanda è: dobbiamo trovare una ragione tecnica per preservare la nostra storia? Molti ragazzi smarriti hanno ritrovato la loro strada in questo parco. In un mondo confuso, in un periodo confuso della loro vita, qui hanno trovato qualcosa che aveva un senso, e sono diventati persone migliori. E certo questo è degno di essere preservato." (Mouth)

Episodio 22 La magia dei ricordi [modifica]

  • Alex: "Mi mancherai. So di averti detto di essere felice che tu sia entrato nell'Air Force, ma... la verità è che non lo sono affatto. Mi mancherai e starò in pensiero per te. Lo sono già."
    Chase: "Incontriamoci esattamente qui, tra un anno a partire da oggi. E se verrai, ti prometto che proverò per te le stesse cose che sento adesso."
    Alex: "52 settimane. Sarò esattamente qui."
  • Clay: "Sai, dopo la morte di Sara io pensavo sempre al passato, a quello che avevo perso e a che senso avesse vivere. Ma ad un certo punto tu hai cambiato tutto. E ogni volta che entro in casa e ti vedo, è come se ogni dolore scomparisse. Mi manchi in tutti i modi possibili. Mi hai insegnato a guardare avanti: ai giorni e alle notti con te. E ti amo moltissimo per questo."
    Quinn: "Quando ero piccola, ogni domenica mio padre leggeva il giornale e mia madre leggeva un libro vicino a lui. E io mi sedevo in cima alle scale e li guardavo. Stare lì, l'uno accanto all'altra; essere innamorati per me è quell'immagine."
  • Sapete? Io credo davvero nella magia. Sono nato e cresciuto in anni magici. In una città magica, in mezzo a dei maghi. Quasi tutti gli altri non capivano che vivevamo in una rete di magia, fatta dai filamenti argentati della sorte e delle circostanze. Invece io l'ho sempre saputo. Vedete? La mia opinione è questa: all'inizio tutti conosciamo la magia, veniamo al mondo e dentro di noi c'è il vento, il fuoco e le stelle. Abbiamo la capacità di cantare con gli uccelli, vedere nelle nuvole e leggere il nostro destino nei granelli di sabbia. Ma poi la magia che è dentro di noi viene cancellata dalle regole, dall'educazione. Ci viene strappata via, prosciugata e tolta. Ci mettono sulla retta via e ci insegnano ad essere responsabili: ci dicono comportati da adulto. E sapete perché ci dicono questo? Perché chi ce lo dice ha paura della nostra impetuosità e giovinezza. E perché la magia che noi conosciamo li fa vergognare per ciò che hanno lasciato appassire dentro di loro. Quando ti allontani tanto dalla magia, non puoi più riaverla. Se non per pochi secondi, pochi secondi di bei ricordi.[1] (James)
  • Quando le persone piangono al cinema, lo fanno perché in quella sala buia viene toccata la loro riserva dorata di magia, per un secondo. Alex [...] Poi escono di nuovo al sole della logica e della ragione che le prosciuga, e provano una grande tristezza in fondo al cuore, senza capirne il perché.[1] Mouth
  • Haley: Quando una canzone risveglia un ricordo; Quinn: Quando i granelli di polvere danzano nella luce distogliendo la nostra attenzione dal resto; Dan: Quando ascolti il rumore del treno sotto le rotaie in lontananza nella notte e ti chiedi dove sia diretto. Brooke: Fai un passo oltre quello che sei e a dove ti trovi. James: Per un breve istante, entri nel mondo magico. Questo è quello che credo.

Altri progetti[modifica]

  • a b Citato in Robert McCammon, A Boy’s Life.